Azimut-Entrate: patteggiamento per 91,8 milioni

Si chiude il contenzioso con l'Erario per le contestazioni tra il 2010 e il 2013

Pace fatta tra Azimut e l’Agenzia delle Entrate per le contestazioni tra il 2010 e il 2013.

Come riporta il Corriere della Sera, tra maggiori tasse e sanzioni il gruppo dovrà sborsare 105,9 milioni di euro. Viste le perdite fiscali pregresse – spiega il gruppo – il totale si è ridotto a 91,8 milioni.

«Sono soddisfatto della conclusione della vicenda che ci permette di uscire dall’incertezza», dice il Ceo del gruppo di risparmio gestito, Pietro Giuliani.

© Riproduzione riservata