Connettiti con noi

Business

Apertura di Borsa, Milano a segno più. Corre Exor

Il titolo della “cassaforte” della famiglia Agnelli cresce dopo aver perfezionato l’acquisto del The Economist. In rialzo anche Fca e i titoli della moda Moncler e Tod’s

Apertura di Borsa a Milano in rialzo con il Ftse Mib che, intorno alle 9.30, segna un +0,60% (stessa crescita per il Ftse it AllShare). A Piazza Affari, quindi, gli investitori sposano l’ottimismo per i dati sull’economia cinese che, sebbene con una crescita più lenta dal primo trimestre del 2009, sono superiori alle attese. Perdite contenute tra i titoli a maggior capitalizzazione: il ribasso più elevato è quello di Buzzi Unicem, pari allo -0,47%, seguito da Enel Green Power, Luxottica, Snam e Telecom Italia. Guida i rialzi, invece, Exor; il titolo della società di investimento della famiglia Agnelli sale dello 0,7% dopo la perfezione dell’acquisto delle azioni ordinarie del gruppo The Economist da Pearson per 287 milioni di sterline (392 milioni di euro). Crescita anche per Tod’s, Moncler (entrambi intorno allo 0,50%), Mediobanca e Fiat Chrysler Automobiles.

Spread Btp-Bund. Avvio in leggero calo per lo spread Btp-Bund, che si attesta a 105 punti base rispetto ai 106 di venerdì 16 ottobre. Rendimento all’1,61%, stabile rispetto al finale di venerdì.