Connettiti con noi

Business

Al Fondo Opera il lusso di Minotti Cucine

Il produttore di cucine di haut de gamme, scelte anche da Madonna e Elton John, acquisito dal fondo di private equity di Michele Russo. 3,1 milioni di euro il prezzo

Le cucine Minotti hanno trovato casa. Il produttore veneto specializzato in cucine di lusso – scelte anche da clienti vip come Madonna o Sir Elton John – è ora in mando al Fondo Opera di Michele Russo. Il 100% della storica azienda di Valpolicella è stato rilevato al prezzo base d’asta di oltre 3,1 milioni di euro. Già nel luglio 2010, mentre Minotti Cucine aveva presentato la richiesta di ammissione al concordato preventivo, il Fondo Opera aveva raggiunto un accordo per l’affitto di un ramo d’azienda (ovvero operai, macchine e clienti). Nell’anno trascorso Opera ha messo a segno un piano di rilancio industriale del marchio, sfruttando anche le sinergie con gli altri marchi di mobili in suo possesso. Nel frattempo la richiesta di concordato non è stata accolta ed è stata così avviata la procedura di fallimento, a seguito della quale il Fondo, che ha già nel suo portafoglio il produttore di mobili e imbottiti B&B Italia, ha provveduto a perfezionare l’acquisizione della società. Se nel 2008 Minotti Cucine fatturava circa 8 milioni di euro, ora il Fondo punta a raggiungere entro il 2012 un giro d’affari di circa 10 milioni di euro. Minotti Cucine è oggi guidata dall’amministratore delegato Gastone Pagot.