Connettiti con noi

Business

Facebook nelle mire dell’Antitrust tedesco

Si teme per la privacy degli utenti

Il Bundeskartellamt, l’Antitrust della Germania, è solo l’ultimo in ordine di tempo ad aver puntato il dito contro Facebook, promuovendo un’inchiesta sul sito.

PERICOLO PRIVACY. Il sospetto è che la società americana approfitti della sua posizione dominante per imporre agli utenti condizioni d’uso che di fatto ne mettono in pericolo la privacy, il tutto approfittando della mancata concorrenza nel campo. In particolare, si crede che Facebook utilizzi i dati richiesti per l’iscrizione al social per costruire pubblicità mirata, con metodi che il Bundeskartellamt ritiene di legittimità dubbia.

L’INCHIESTA. L’Antitrust tedesco, nel suo comunicato, ha spiegato come intenda approfondire la posizione del social network, che forte della sua diffusione e del suo ruolo potrebbe aver tentato di aggirare le leggi sulla protezione dei dati personali. Quello appena apertosi in Germania è solo l’ultimo fra i casi intentati in merito al rispetto delle leggi da parte di Facebook nel Vecchio Continente. Dal social network, intanto, si negano le accuse, garantendo però la massima collaborazione al garante.