Connettiti con noi

Business

Facebook, il satellite porta la Rete in Africa

Facebook collabora con Eutelsat Communication per rendere la rete più accessibile nel continente africano

L’Africa è pronta ad entrare in Rete, e Facebook le darà una mano. L’azienda di Menlo Park e Eutelsat Communication, leader delle comunicazioni telesatellitari, sono pronte a collaborare per portare Internet nel continente africano.

LA RETE SU SATELLITE. A permettere l’iniziativa delle due società sarà il satellite AMOS-6, utilizzato grazie ad un accordo pluriennale stretto con Spacecom. Facebook e Eutelsat potranno usufruire del payload (ossia delle sue potenzialità in termini funzionali) del satellite, e in questo modo fornire connettività agli utenti che si trovano nel suo raggio di azione, che copre gran parte dell’Africa Subsahariana.

INTERNET FUNZIONALE E ACCESSIBILE. Il servizio dovrebbe diventare disponibile dalla seconda metà del 2016, e ha come scopo principale quella di estendere al continente africano i vantaggi economici e sociali della Rete. Il progetto ha lo scopo di ottimizzare la fornitura per rendere l’uso collettivo o individuale di Internet funzionale e accessibile, grazie anche al prezzo ragionevole delle apparecchiature necessarie allo scopo. L’opera di Facebook e Eutelsat Communication porterà la connessione anche a chi non è raggiungibile da reti terrestri fisse e mobili; il satellite è in particolare molto efficace per fornire Internet nelle zone a bassa densità di popolazione, mantenendo l’efficienza dei costi.

INTERNET.ORG. Eutelsat, in previsione dell’intensificazione della sua attività legate alla banda larga da impiantare in Africa, ha già predisposto una nuova società di stanza a Londra che, guidata dall’ex Ceo di Tiscali Laurent Grimaldi, avrà come scopo quello di soddisfare le esigenze di connettività a imprese e consumatori. La società francese, dunque, si prepara a fare da partner a Facebook, che lavora con le realtà locali tramite il progetto Internet.org, che ha lo scopo di eliminare le barriere fisiche, economiche e sociali che impediscono l’accesso delle persone alla Rete.