Connettiti con noi

Business

Migliori Paesi europei per aprire una nuova impresa: Italia solo 25esima

Lituania, Cipro e Bulgaria in cima alla classifica

Nonostante le incertezze economiche, l’idea di darsi all’imprenditoria vive un momento di particolare appeal. Basti pensare che le ricerche su Google per “Come avviare una nuova attività” nell’ultimo anno sono aumentate del 200%. Ma su quale Paese è preferibile puntare per fondare una società? Blacktower Financial Management Group ha cercato di rispondere a questa domanda stilando una classifica che tenga conto di diversi fattori: la percentuale della popolazione con titoli universitari, stipendio netto medio, aliquota dell’imposta sulle società, costo della vita e costo dell’affitto di un ufficio per metro quadrato. Lo studio ha analizzato e assegnato un valore da uno a cinque per ogni fattore, che è stato a sua volta valutato in modo diverso.

Guardando alla classifica, emerge che un luogo ideale perché le imprese possano prosperare sono quelle nazioni le cui economie stanno crescendo rapidamente per iniziare a competere con quelle di altri Paesi più affermati. È interessante notare che la maggior parte delle nazioni migliori si trovava nell’Europa dell’Est. Sul podio c’è, infatti, la Lituania. Con un’aliquota dell’imposta sulle società di appena il 15% e bassi costi di affitto degli uffici, stabilire e realizzare un profitto con una nuova attività potrebbe essere più semplice del previsto. Poi, troviamo Cipro e Bulgaria. Cipro ha un’aliquota d’imposta sulle società ancora più bassa, solo il 12,5%, ma il costo della vita più elevato la porta “solo” in seconda posizione. La Bulgaria, d’altra parte, si trova al terzo posto a causa della sua bassa percentuale di persone con titolo di studio.

A completare la top ten sono, nell’ordine, Ungheria, Estonia, Lettonia, Polonia, Slovenia, Romania e Croazia. L’Italia si è invece posizionata solo 25esima. Ad aggiudicarsi, infine, il 31esimo e ultimo posto è la costosa Svizzera.

La classifica completa
Rank

Paese

% di popolazione con titolo di studio

Stipendio netto medio (€)

Aliquota dell’imposta sulle società (%)

Costo della vita (€)

Costo annuale di affitto dell’ufficio per metro quadrato (€)

1

Lituania

38.7

1059

15

567.79

204

2

Cipro

40.2

1658

12.5

712.25

156

3

Bulgaria

25.6

665

10

486.92

240

4

Ungheria

23.6

950

9

486.49

162

5

Estonia

37.1

1214

20

661.08

228

6

Lettonia

33.2

1050

20

599.41

216

7

Polonia

28.9

1002

19

515.22

294

8

Slovenia

31.5

1363

19

655.07

180

9

Romania

16.2

785

16

463.1

228

10

Croazia

22

974

18

585.85

207

11

Slovacchia

23.9

919

21

566.8

204

12

Portogallo

25.4

1110

21

533.65

288

13

Grecia

28.5

1116

24

640.16

252

14

Irlanda

42.8

3041

12.5

853.97

673

15

Spagna

36

2039

25

619.47

408

16

Finlandia

39.8

2509

20

812.57

444

17

Repubblica Ceca

21.1

1250

19

603.35

288

18

Belgio

37.6

2442

25

813.53

315

19

Paesi Bassi

36.6

2152

25

908.98

221

20

Malta

28.1

1021

35

733.45

175

21

Lussemburgo

40.9

3573

24.9

960.25

427

22

Austria

31.3

3104

25

840.73

312

23

Svezia

38.3

2770

20.6

838.62

1022

24

Danimarca

33.7

3914

22

937.2

275

25

Italia

17.9

1752

24

757.29

360

26

UK

40.6

2454

19

786.61

1513

27

Norvegia

38.8

3795

22

1134.4

562

28

Francia

35.3

2791

26.5

849.99

890

29

Islanda

36.8

3221

20

1102.01

858

30

Germania

27.2

2952

30

802.35

540

31

Svizzera

39.3

4902

14.9

1415.75

688

Credits Images:

Vilnius, capitale della Lituania, primo Paese in classifica © Foto di Peggy und Marco Lachmann-Anke da Pixabay