Connettiti con noi

Business

Industria, nel 2015 cresce il fatturato (+0,2%)

È il primo incremento dal 2011. Dicembre però è stato un mese nero: -1,6% su base mensile e -3% su base annua

Non si tratta di una vera e propria ripresa dell’industria italiana. Tuttavia l’Istat ha rilevato un aumento del fatturato industriale pari allo 0,2% nel 2015: si tratta del primo segno più dopo tre anni consecutivi in rosso. A generare l’incremento è soprattutto la crescita del mercato estero, +1,2%, che compensa il calo del -0,2% del mercato interno. Contestualmente, nel corso del 2015 gli ordinativi dell’industria sono aumentati del + 5,2% (dato grezzo): è il picco più alto dal 2010. A trainare sono soprattutto le commesse nazionali, a quota +8,6%, mentre gli ordini sull’estero crescono del +0,7%.

DICEMBRE RESTA NERO. Tuttavia il 2015 non si è certo chiuso in bellezza. Sempre stando ai dati Istat, su base mensile il fatturato dell’industria è calato a dicembre dell’1,6% rispetto a novembre 2015. In caduta sia il mercato interno (-1,7%) che quello esterno (-1,4%). Su base annua, invece il fatturato, corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 21 contro i 20 di dicembre 2014), è calato del -3% rispetto a dicembre 2014. A soffrire è soprattutto il mercato estero, a -3,2%, ma anche quello interno cala, del -2,7%. Quanto agli ordinativi, calano del -2,8% su base mensile mentre su base annua si registra un +1,5% rispetto a dicembre 2014.