Dropbox, attacco hacker: a rischio 68 milioni di account

Il sito invita a cambiare la propria password; è solo l’ultimo attacco informatico ai danni dei grandi del web

Anche Dropbox nel mirino degli hacker: secondo il sito Motherboard, il servizio di archiviazione online sarebbe stato soggetto ad un attacco informatico che avrebbe portato al furto dei dati relativi ad almeno 68 milioni di account.

ACCOUNT IN PERICOLO. La notizia arriva dopo che lo stesso Dropbox si è messo in contatto con un gruppo di utenti, richiedendo loro di cambiare al più presto la propria password: si tratta di una misura cautelativa, poiché, secondo il sito, «Considerando il modo in cui monitoriamo le eventuali minacce e proteggiamo le password, riteniamo che non si siano verificati accessi indesiderati ad alcun account». In particolare, ad essere più vulnerabili all’attacco sarebbero gli utenti che non cambiano le proprie credenziali dal 2012.

MERCATO NERO. Non è il primo grande attacco alla privacy degli utenti di siti celebri e molto frequentati: la notizia, infatti, succede a fatti analoghi che hanno interessato Yahoo!, LinkedIn e MySpace. Da Dropbox arrivano le scuse per quanto accaduto, e, sul blog dell’azienda, le indicazioni per cambiare la propria password, oltre all’invito ad optare per “parole d’ordine” complesse. Per ora non sembra che le credenziali degli account violati siano finite sul mercato nero del dark web, come accaduto per i dati rubati a Yahoo!; la vendita di 200 milioni di password e nomi utente risale agli inizi di agosto, e il pacchetto di dati era stato quotato sui 1800 dollari.

© Riproduzione riservata