Connettiti con noi

Business

Diritti tv, Napoli e Roma ricorrono

Le due società di serie A chiedono alla Corte di giustizia di annullare la delibera sui bacini d’utenza

La partita dei diritti televisivi è ancora aperta. Sul campo sempre i club di serie A. Napoli e Roma hanno presentato il loro ricorso alla Corte di giustizia federale chiedendo l’annullamento della delibera dell’assemblea di Lega del 7 novembre scorso che divide i ricavi tv della massima serie del campionato di calcio italiano in base ai bacini d’utenza (leggi di più). L’accordo era passato con 16 sì e il voto contrario delle due società ricorrenti e di Palermo e Cagliari, che però avevano accettato il parere della maggioranza. Napoli e Roma, come preannunciato, adesso ricorrono lamentano altresì la mancanza di verbale, che impedisce loro di difendersi. Lunedì 28 novembre si terrà invece l’assemblea per la vendita dei diritti esteri e il regolamento del collegio arbitrale.