Dexelance, nuova era per Italian Design Brands: obiettivo 1 miliardo di fatturato

Presentato un nuovo brand e una nuova identità a sottolinearne il respiro sempre più internazionale del Gruppo

DexelanceDa sinistra, Giorgio Gobbi, Andrea Sasso e Giovanni Tamburi

“Un nuovo inizio nel segno del design d’eccellenza, della creatività, dell’artigianalità, dell’imprenditorialità e della bellezza senza tempo”. Così il Gruppo Italian Design Brands ha annunciato un importante rinnovamento di identità e di brand, che cambierà nome in Dexelance.

Le ambizioni di Dexelance, la nuova Italian Design Brands

Presentata in Triennale di Milano, la nuova brand identity punta a sottolinearne il respiro sempre più internazionale del Gruppo, che si è posta un traguardo molto ambizioso: arrivare a 1 miliardo di euro di fatturato in pochi anni. Per farlo è già in programma almeno un’acquisizione finalizzata all’anno, anche fuori dall’Italia, oltre a una necessaria crescita organica. “Stiamo guardando in diverse direzioni, sia quelle in cui siamo già presenti, sia quelle che ancora non presidiamo, o non abbastanza, come l’outdoor, il bagno e le superfici”, ha dichiarato il Ceo Andrea Sasso.

Fondata nel 2015, Italian Design Brands è una holding attiva nell’arredo di alta gamma, un settore che nel complesso vale 47 miliardi di euro, per il 25% coperto da imprese italiane. Il gruppo, che include al proprio interno 11 aziende, nel frattempo ha archiviato il suo 2023 con circa 311 milioni di euro di fatturato, un Ebitda adjusted di 54,3 milioni e un utile netto full adjusted di 25,6 milioni.

Dexelance

Il ruolo di Tamburi Investment Partners (Tip)

Il nuovo nome, Dexelance, racchiude i concetti di design e di eccellenza e promette di essere più attrattivo anche per aziende estere. Il primo passaggio verso il rinnovo del brand è stato l’ingresso nel capitale di Tamburi Investment Partners (Tip), con il 51%, e la quotazione in Borsa nel maggio del 2023. “Sono convinto che l’attuale periodo sia particolarmente adatto per consolidare e più che altro sviluppare un progetto molto affascinante, il sogno di dare una vera prospettiva di crescita ad imprenditori eccezionali, in un settore con un enorme potenziale, ma troppo frammentato per poter far fronte alle sfide che il mondo globale ci prospetta”, ha commentato Giovanni Tamburi, fondatore, presidente e amministratore delegato di Tamburi Investment Partners S.p.A., ma anche grande appassionato d’arte e di design.

L’obiettivo di Dexelance, come sottolineato dal Managing Director, Giorgio Gobbi, resterà lo stesso che ha animato Italian Design Brands fin dall’inizio: “supportare le piccole imprese dell’arredo nella crescita, mettendo a disposizione alcune funzioni centralizzate, ad esempio per la digitalizzazione e l’internazionalizzazione, ma lasciando piena autonomia agli imprenditori. Ora inizia la fase 2 di questo progetto, in cui la capogruppo Dexelance diventa amplificatore internazionale delle aziende in portafoglio”.

© Riproduzione riservata