Connettiti con noi

Business

BrandZ Top 100: sul podio Google, Apple, Amazon. In ascesa i marchi cinesi

Ancora una volta, a dominare la graduatoria è la tecnologia. E per la prima volta, nella classifica BrandZ i marchi non americani sono cresciuti più di quelli Usa

Google, Apple, Amazon: è loro il podio 2018 della classifica BrandZ Top 100 Most Valuable Global Brands, l’analisi annuale di Wpp e Kantar Millward Brown sui brand a maggior valore, che tiene conto dell’impatto della marca nel portare fatturato, crescita e capitalizzazione di mercato.

Ancora una volta, a dominare la graduatoria è la tecnologia: otto dei brand presenti nella top 10 provengono da questo settore. Dietro a Google, a quota 302,1 miliardi di dollari, con un aumento del 23% rispetto allo scorso anno, Apple, con 300,6 miliardi di dollari (+28%) e Amazon, con 207,594 (+49%), troviamo colossi hi-tech del calibro di Microsoft, Tencent, Alibaba e Netflix. A fare la differenza, secondo gli esperti, sono l’implementazione crescente di tecnologie data-driven (come l’intelligenza artificiale), approcci di marketing creative, contenuti personalizzati e brand experience eccezionali.

BrandZ Top 100: crescono i Paesi asiatici

Per la prima volta, nella classifica BrandZTM i brand non americani sono cresciuti più di quelli americani. Basti pensare che se nella Top 100 del 2016 era presente un solo marchio cinese (China Mobile), oggi ne sono presenti 14. Non solo. Proprio i brand cinesi dominano la classifica dei Top 10 Brand in maggior crescita quest’anno: JD.com (59° nella classifica generale) è in testa con un +94% di crescita del brand value; Alibaba (9° nel ranking mondiale) è secondo con un 92% di incremento; e Moutai (34° nel ranking globale) è terzo, con un 89% di crescita. Anche altri Paesi del mondo mostrano forti crescite, in primis l’India. C’è da segnalare anche l’entrata del primo brand indonesiano, la banca Bca, al n. 99.

Credits Images:

Immagine tratta dall'infografica BrandZ Top 100 Most Valuable Global Brands