Aereo fuoripista a Fiumicino, Alitalia cancella il logo

Operazione d’immagine per la compagnia di bandiera italiana, che interviene sulla fusoliera dell’aereo di proprietà del partner Carpatair per preservare il “decoro aziendale”

Nella serata del 2 febbraio 2013 un aereo Atr 72, di proprietà del vettore romeno Carpatair che opera per Alitalia, esce dalla pista di atterraggio dell’aeroporto di Fiumicino con 50 passeggeri a bordo. L’incidente provoca il ferimento di 16 persone, di cui una riporta gravi danni; sul fuoripista è stata aperta un’inchiesta.Ora, uscendo dalla cronaca dell’incidente, è curioso notare come nella notte tra sabato 2 e domenica 3 febbraio Alitalia sia intervenuta per cancellare dalla fusoliera dell’aereo il suo logo (vedi foto a lato), lasciando solo la matricola YR-ATS e la bandiera della Romania. Si tratta di un’operazione di immagine, una prassi “che normalmente si usa quando succedono questi eventi”, spiega il direttore operativo di Alitalia, Giancarlo Schisano. “Per un normale motivo di decoro aziendale – aggiunge – è prassi cancellare la livrea, e a maggior ragione in questo caso, per un aereo non di Alitalia”.

© Riproduzione riservata