Connettiti con noi

Business

A Investindustrial il controllo del Gruppo Fassi

La società di investimento di Andrea Bonomi rileva la maggioranza dell’azienda leader nella produzione di gru e attrezzature per il sollevamento

architecture-alternativo

Investindustrial ha finalizzato un accordo per acquisire la maggioranza del Gruppo Fassi, azienda italiana di ingegneria leader nella produzione di gru articolate e altri mezzi di sollevamento auto-carrati. L’operazione è stata finalizzata da Elevation Investment Opportunities, società di investimento gestita in modo indipendente da Investindustrial VII.

Il Gruppo Fassi

Fondata nel 1965 dalla famiglia Fassi, con sede in Italia ad Albino (Bergamo), la società produce un’ampia gamma di mezzi di sollevamento montati su autocarro, tra cui gru articolate, ribaltabili e bracci idraulici scarrabili, principalmente destinati al settore forestale o dei servizi ecologici e ambientali, con particolare riguardo al riciclaggio, alla gestione dei rifiuti e all’edilizia.

La società è leader, inoltre, nell’innovazione dei sistemi di controllo delle gru e della tecnologia di controllo della stabilità, oltre a sviluppare e produrre gru ad alimentazione elettrica. Con un fatturato di oltre 470 milioni di euro generato nel 2023, Fassi conta circa 1.600 dipendenti in tutto il mondo, ha un’importante presenza in oltre 80 mercati a livello internazionale e gestisce 18 siti produttivi in Italia, Francia, Svezia e Malesia.

L’intesa raggiunta

Attraverso questa partnership, Investindustrial e la famiglia Fassi – che manterrà una significativa partecipazione di minoranza nell’azienda, con Giovanni Fassi che continuerà a ricoprire il ruolo di amministratore delegato della società – intendono far crescere significativamente l’azienda accelerando ulteriormente l’espansione internazionale, la diversificazione dei prodotti e l’integrazione della supply chain.

La personalizzazione dei prodotti, la forte attenzione all’innovazione e l’impegno per la sostenibilità sono i pilastri del posizionamento della società e i principali fattori di crescita.

Questa operazione rafforza il track record di Investindustrial e la sua attenzione per gli investimenti in aziende manifatturiere di nicchia di successo, che attualmente rappresentano quasi il 70% del capitale impiegato dalla società.

La soddisfazione di Investindustrial

“Investindustrial continua a essere il partner scelto dalle aziende italiane a conduzione familiare e di alta qualità, guidate da imprenditori che vogliono portarle a un nuovo livello di crescita”, ha commentato Andrea Bonomi, presidente dell’Industrial Advisory Board di Investindustrial.“Siamo rimasti estremamente colpiti dalla forte performance, dalla posizione di leader del mercato, e dalla reputazione di Fassi, oltre che dalla sua crescita e la sua espansione internazionale fino a oggi, e dalla sua attenzione alla qualità, all’innovazione e alla sostenibilità. Tutti questi fattori sono supportati da un management competente e sono caratteristiche che cerchiamo in ogni azienda in cui investiamo. Siamo lieti di avere l’opportunità di supportare Fassi”.

“Questa operazione dimostra come l’approccio industriale, la focalizzazione operativa e l’impronta internazionale di Investindustrial siano fattori distintivi apprezzati dagli imprenditori e siano stati determinanti nell’avviare una collaborazione con la famiglia Fassi. Insieme condividiamo lo stesso obiettivo: creare un operatore leader globale nel settore delle attrezzature di sollevamento”, ha concluso.

Le prospettive di crescita

Giovanni Fassi, amministratore delegato di Fassi, ha aggiunto: “Sono estremamente orgoglioso dell’azienda fondata da mio padre negli anni 60, del management e dei collaboratori che hanno contribuito al suo crescente successo. Siamo entusiasti di avviare questo percorso con Investindustrial per sostenere la prossima fase di crescita di Fassi, grazie alla significativa esperienza e conoscenza di Investindustrial nell’incrementare le performance operative e la diversificazione geografica delle aziende”.

I nostri valori sono completamente allineati, perché entrambi da sempre ci siamo impegnati per far crescere aziende industriali a conduzione familiare con una forte tradizione e attenzione alla sostenibilità. Non vediamo l’ora di lavorare con il team per realizzare i progetti condivisi e creare nuove opportunità”, ha concluso.