Inps, il 54% dei super ricchi italiani vive a Milano

Milano si conferma la città “ipoteticamente” più benestante d’Italia. Più della metà dei super ricchi italiani, infatti, abita proprio nel capoluogo lombardo. A dirlo, l’ultima Relazione Annuale dell’Inps, secondo cui in seconda posizione si piazza Roma, con percentuali che però non sono pari nemmeno a un terzo di quelle milanesi. Nel dettaglio, nella capitale internazionale della moda risiede il 54% del top 0,01%, ossia di quella piccolissima fascia di popolazione che guadagna più di 533 mila all’anno, e il 42% del top 0,1%, ossia di coloro che intascano oltre 217 mila euro annui. Sarà per questo che la città lombarda è una di quelle più care al mondo.
Ma chi sono i milionari milanesi? Non è dato sapersi. Quel che è certo è che sono soprattutto uomini: nel top 0,01% la percentuale di donne è pari solamente al 7,5% e nel top 0,1% al 15%. «L’aumento della concentrazione dei “top earners” nella provincia di Milano man mano che si sale nella distribuzione del reddito è un fenomeno significativo e offre spunti di analisi sulla concentrazione geografica del reddito e le sue implicazioni sull’agglomerazione di competenze qualificate e imprese produttive in pochi centri distribuiti in maniera fortemente disomogenea sul territorio nazionale», spiega l’Inps.