Agenti del cambiamento. Questo è il ruolo delle aziende secondo Melissa Ferretti Peretti, alla guida di American Express in Italia e protagonista della covers story del numero di marzo di Business People . Perché a volte ciò che lo Stato o la società non riescono a ottenere, possono invece fare le aziende. Dalla valorizzazione delle diversità alla promozione di smart working e iniziative di welfare fino all'educazione finanziaria (cui dedichiamo anche un articolo) e l'incentivazione dei pagamenti digitali per favorire l'emersione del sommerso.

Dai Bitcoin agli influencer

Di questo e molto altro parla Business People di marzo, che cerca anche di fare chiarezza su alcuni dei "fenomeni" del momento. A partire dai Bitcoin e le numerose altre criptovalute: cosa sono, come funzionano e, soprattutto, quale futuro ci aspetta in questo campo? Per non parlare degli influencer. Osannati da alcuni, contestati da molti altri, certamente seguiti da quasi tutti i grandi brand. Abbiamo stilato la nostra top 20 dei più "influenti" a livello mondiale, senza dimenticare i protagonisti di casa nostra. E che dire dell'e-commerce del lusso? Perfino un mondo apparentemente conservatore come quello dell'alta orologeria si è aperto a questa nuova opportunità. Abbiamo indagato perché e quali sono le proposte più interessanti del momento.

Multipiattaforma 

La rivista è già in edicola e disponibile su iTunes e Google Play. Per abbonarti clicca qui

Interviste, eccellenze e passioni

Ma Business People non è solo sinonimo di attualità, economia e management. È anche sinonimo di passioni. Non a caso questo mese dedica un'intervista a un'eccellenza tutta italiana: Urbani Tartufi, azienda umbra che gestisce il 70% del mercato globale dei truffles. Non solo. Potrete anche scoprire tutte le numerose declinazioni dell'hockey e quanto c'è da sapere sul prossimo campionato di F1, in partenza il 25 marzo. Inoltre, lasciatevi ispirare dalle leziondi di Martin Luther King e Nelson Mandela, due leader che presentano diverse affinità, cui abbiamo dedicato un articolo in occasione dei 50 anni dall'assassionio del primo e di un secolo dalla nascita del secondo.

LA RIVISTA IN ANTEPRIMA