60 anni di Barbie, intervista a Filippo Agnello di Mattel

Filippo Agnello, laurea in Ingegneria nucleare e Mba presso la Sda Bocconi di Milano, è entrato in Mattel nel 2002 dopo diversi anni in Sara Lee Corporation. Dal 2008 guida la filiale italiana, oggi è Vp & Country Manager Mattel Italy, Spain & Portugal

Si dice che dietro a un grande uomo ci sia una gran­de donna. È altrettanto vero che dietro a un gran­de brand come Mattel, c’è una grande bambola, Barbie. Negli ultimi mesi questa icona ha sorpre­so numerosi analisti, realizzando vendite sopra le attese – per la prima volta dal 2014, tornate sopra il miliardo di dollari – e dimostrando che l’idolo di intere generazio­ni di bambine può avere ancora un ruolo da protagonista in un’e­ra dove la concorrenza è sempre più agguerrita. Tra i manager che hanno permesso alla bambola più famosa al mondo di restare un punto di riferimento per l’industria del giocattolo c’è anche Filip­po Agnello, da oltre dieci anni volto di Mattel in Italia. Non un bat­titore libero, ma un dirigente capace di motivare e far rendere al massimo il proprio team. Non a caso, 12 mesi fa la multinazionale Usa lo ha scelto per guidare il nuovo cluster paneuropeo e Agnel­lo, in occasione dei 50 anni del brand Hot Wheels, ha risposto con risultati superiori alle aspettative. 

Dopo Hot Wheels, ora è il momento dei 60 anni di Barbie. Cosa si­gnifica per l’a.d. di Mattel Italia gestire due eventi così importanti?
Per prima cosa c’è grande soddisfazione. In un’industria dove tre o cinque anni di vita per un brand sono considerati un successo, celebrare un 50° o un 60° è qualcosa di assolutamente ecceziona­le e un grande orgoglio per tutti noi. Al di là dell’aspetto celebra­tivo vi è, inoltre, una chiara opportunità di business da cogliere. Abbiamo storie uniche da raccontare intorno ai nostri brand, sto­rie che arricchiranno di contenuti la nostra comunicazione con un ritorno commerciale importante per noi e per i nostri partner. 

Ci anticipa come celebrerete questo compleanno in Italia?
Siamo voluti andare oltre il singolo appuntamento…

001

L'intervista continua sul numero di Business People  marzo

Acquista la copia in edicola o scaricala da iTunes o Play Store

oppure

Abbonati e risparmia: goo.gl/gmnjzX