Marco Morelli al vertice di Axa Investment Managers

Il gruppo Axa annuncia che Marco Morelli, già amministratore delegato del Monte dei Paschi di Siena, è stato nominato Executive Chairman di Axa Investment Managers (Axa IM) e membro del Comitato di gestione Axa. Con sede a Parigi, riferirà a Thomas Buberl, amministratore delegato di Axa. Assumerà il suo incarico il 14 settembre, subentrando a Gérald Harlin, vice a.d. di Axa ed Executive Chairman di Axa IM, che ha deciso di ritirarsi alla fine di settembre

laureato all'Università Luiss di Roma, dopo varie esperienze professionali in Europa in Kpmg, Samuel Montagu Ltd e Ubs Ltd, Marco Morelli è entrato in JP Morgan nel 1994 e successivamente è diventato amministratore delegato Italia e membro del Comitato eecutivo di JP Morgan Europe. È entrato a far parte della banca Monte dei Paschi di Siena nell'ottobre 2003 e nel 2006 è diventato vice direttore generale aggiunto. Ha lasciato il Monte dei Paschi di Siena nel gennaio 2010 per diventare vice amministratore delegato del gruppo Intesa San Paolo, carica che ricopre fino al 2012. Successivamente è entrato a far parte di Bank of America Merrill Lynch come vice presidente Europa, Medio Oriente e Africa e amministratore delegato Italia. Nel settembre 2016 diventa amministratore delegato della banca Monte dei Paschi di Siena, carica che ricopre fino al maggio 2020.

È assistente alla Facoltà di Economia e Finanza dell'Università LUISS di Roma e membro del Consiglio di amministrazione della stessa. È co-fondatore e vicepresidente della Fondazione Don Gino Rigoldi, un'organizzazione italiana senza scopo di lucro.

Axa IM, società controllata al 100% da Axa, è un investitore globale e multi-asset con un approccio attivo e a lungo termine per fornire ai propri clienti le soluzioni di cui hanno bisogno per garantire il futuro dei loro investimenti, con un impatto positivo sulla società. Con circa 804 miliardi di euro di asset in gestione a fine marzo 2020, una raccolta netta di +13 miliardi di euro e un fatturato di 1,2 miliardi di euro nel 2019, il gruppo impiega oltre 2.350 persone in tutto il mondo in 30 uffici in 21 Paesi.