Francesco Melzi o Andrea Salaino (il Caprotti) i possibili autori della copia

La Monna Lisa ha una sorella quasi gemella. Tra le tante copie del celebre dipinto di Leonardo Da Vinci sparse ai quattro angoli del Mondo, i magazzini del Prado di Madrid ne custodiscono una eccezionale. Dopo un lungo lavoro di restauro è emersa infatti una copia della Monna Lisa che, oltre ad essere di ottima qualità e perfettamente conservata, pare essere contemporanea all’originale. Tra le caratteristiche più significative di questa copia, la più antica mai scoperta, un paesaggio quasi identico a quello presente nell’originale custodita al Louvre di Parigi. Un paesaggio che è emerso solo dopo il restauro, coperto com’era da un fondo nero. Particolare questo che avvalorerebbe l’ipotesi di una copia realizzata nello stesso periodo dell’originale, ovvero tra il 1503 e il 1506, dipinta presumibilmente da uno dei due allievi di Leonardo, magari proprio al fianco del Maestro.