© Succession Picasso, by SIAE 2011

Pablo Picasso, Cabeza de mujer con sombrero con borlas, Mougins, gennaio-marzo 1962

Dopo Marc Chagall e Joan Mirò, ritorna con una mostra dedicata a Pablo Picasso, un’iniziativa della Fondazione Palazzo Blu dedicata ai grandi maestri del Novecento. Ospitata a Palazzo d’arte e cultura di Pisa, la mostra, dal titolo “Ho voluto essere pittore e sono diventato artista”, rimarrà aperta da sabato 15 ottobre 2011 fino al 29 gennaio 2012 per permettere a tutti di vedere dal vivo 270 opere del pittore, scultore e litografo spagnolo di fama mondiale. Tra dipinti, ceramiche, disegni, opere su carta, litografie, acqueforti, libri e tapisserie datate dal 1901 al 1970, spiccano 59 linogravure, portate in Italia con la collaborazione del Museo di Picasso di Barcellona. La mostra si articola in tre sezioni che ricalcano i temi delle poetica figurativa di Picasso (Dalla natura all’arte – Intorno a Guernica - Il Mito delle Metamorfosi e l’Immagine Erotica della Donna e del Toro) e che permettono di delineare un quadro complessivo del suo percorso artistico. Da segnalare i capolavori Le Repas frugal e Demoiselles d’Avignon , le serie Donne Nude con sfondo di tendaggi e Sogno e menzogna di Franco , le tavole Poemes et Lithographies , la raccolta della Suite Vollard , le tavole Chant des morts , nonché i ritratti di Jacqueline e la serie Il pittore e la modella .

Un’ottima occasione, quindi, per gli amanti del cubismo e dell’arte del Novecento, di cui Picasso ha smantellato ogni coerenza e armonia, arrivando alla completa rottura formale tipica del suo linguaggio.

Curata da Claudia Beltramo Ceppi, la mostra è sponsorizzata da add con il patrocinio dell’ambasciata di Spagna in Italia e del Comune di Pisa e si propone di rinnovare il successo dei due anni precedenti. A buon intenditor, poche parole.

Ho voluto essere pittore e sono diventato artista

BLU Palazzo d’Arte e Cultura - Pisa
Dal 15 ottobre al 29 gennaio 2012
Orari: lunedì – venerdi, 10-19; sabato e domenica, 10-20
Biglietti: Intero: 9 euro Ridotto e Blu card: 7,50 euro