Promette di essere una nuova Arte Fiera quella che accoglierà gli appassionati d’arte moderna e contemporanea a Bologna dal 25 al 28 gennaio 2013. La trentasettesima edizione della più importante manifestazione per il sistema italiano dell’arte presenta tante e importanti novità. La prima riguarda la direzione artistica dell’evento, affidata quest’anno a due direttori artistici Giorgio Verzotti e Claudio Spadoni che hanno indirizzato il profilo della manifestazione rispettivamente per l’arte contemporanea il primo e per l’arte moderna il secondo. Altra novità significativa della nuova Arte Fiera è Art City Bologna , il programma istituzionale che affiancherà la fiera ponendosi come un progetto unitario che mira alla valorizzazione e all’accessibilità del patrimonio artistico della città, rendendolo fruibile in maniera gratuita per i visitatori di Arte Fiera.

Obiettivo primario della kermesse 2013 è infatti quello di affermare e rilanciare il ruolo e la forza di Bologna e di Arte Fiera come promotrici dell’arte italiana sul mercato internazionale. Il segno di questo nuovo progetto sarà dato anche dalla mostra Italian Stories voluta dai direttori artistici che, con le opere selezionate tra quelle presentate dalle gallerie presenti ad Arte Fiera (oltre 1.100 gli artisti esposti), vuole rileggere la storia dell’arte italiana a partire dal punto di vista delle due curatrici invitate ad organizzare la mostra, Laura Cherubini e Lea Mattarella. Un’altra novità è rappresentata dalla nuova sezione Solo Show realizzata da gallerie che propongono progetti espositivi focalizzati esclusivamente alle opere di un unico artista. I direttori di Arte Fiera hanno anche messo a punto un programma qualificato di sette Conversations tutte di grande rilievo che hanno come filo conduttore il tema “Guardare al futuro” per mettere a fuoco scenari e nuove prospettive del mercato dell’arte.