Brunello Cucinelli © Getty Images

Brunello Cucinelli

Il suo patron Brunello Cucinelli, l’aveva promesso: entro primavera approderemo in Borsa. E così sarà. Le azioni ordinarie dell’azienda umbra del cachemire sono state ammesse alla quotazione sul Mercato telematico azionario (Mta) di Piazza Affari. A comunicare il nulla osta la stessa Borsa Italiana in una nota stampa, dove si ricorda che lo sponsor della quotazione è Mediobanca. Se Borsa Italiana non si sbilancia sulla data, indiscrezioni collocano invece il debutto in Borsa della Brunello Cucinelli per il prossimo 3 maggio. Cucinelli ha intenzione di collocare un terzo del capitale, parte in vendita e parte in aumento di capitale.

Ad oggi la Brunello Cucinelli è presente in 50 Paesi, vanta 59 boutique monomarca e un totale di circa 700 addetti. Ha chiuso il 2011 con un fatturato in crescita del 18% intorno a 240 milioni di euro, con un utile ante imposto atteso a 30 milioni di euro, in crescita del 65% rispetto all’anno precedente.