© GettyImages

Delusione Tiger Woods

Alcune conferme e tante novità. La prima giornata dell’Accenture Match Play, in corso al Ritz-Carlton GC a Marana in Arizona, non ha deluso le aspettative, regalando a tutti gli appassionati emozioni incredibili. Una delle sorprese maggiori, che ha fatto grande l’Italia del golf, è Matteo Manassero. Il baby prodigio, è proprio il caso di dirlo, ha battuto lo statunitense Steve Stricker, numero 8 del mondo, conquistando il passaggio del turno. Il 17enne, il più giovane a partecipare all’Accenture Match Play, non ha mai perso la testa e, grazie ai due birdie consecutivi alle buca 16 e alla 17, ha fatto fuori il suo rivale (che proprio ieri compiva 44 anni). Una gara condotta con grande tranquillità e sicurezza, che lo ha visto partire in testa, farsi agguantare e superare, per poi alla fine tornare in vantaggio.
Non solo Manassero, a difendere i colori italiani c’erano anche i due fratelli Molinari. Se Edoardo ha avuto vita facile con lo scozzese Martin Laird, superato con 3e2; non altrettanto bene è andata a Francesco che si è piegato allo statunitense Ryan Moore. Dopo aver chiuso le prime 9 buche sotto di 4 (addirittura 4 i bogey totalizzati) è riuscito nella rimonta solo a metà con 2 buche guadagnate, alla 12 e alla 13. La frenata, colpa di due par consecutivi, ha chiuso i giochi alla 17.

Fuori Tiger, avanti Westwood , Kaymer e Rory McIlroy
Altra sorpresa di giornata, questa volta in negativo Tiger Woods. Ancora una volta la tigre non ha graffiato e la vittoria è andata all’avversario Thomas Bjiorn, che è riuscito a eliminare l’avversario. La vittoria del danese è arrivata solo alla buca 19, la prima di playoff, alla fine di una lunga gara, giocata da Tiger con troppo nervosismo. Gara ancora più lunga quella che ha visto affrontarsi gli statunitensi Kuchar e Hansen, e che ha visto imporsi il primo solo alla 22esima buca. Devastante, invece, il successo di Martin Kaymer sul giovane coreano Noh battuto con 7 punti di vantaggio a 6 buche dal termine. Fra i big anche le vittorie di Westwood, Mc Ilroy, Bubba Watson, che ha eliminato Bill Haas, Donald, Mickelson, Fowler e Paul Casey. Battuto, invece, Ian Poulter, vincitore l’anno scorso del torneo.

Le sfide di oggi
Oggi si torna a giocare. Manassero affronta Schwartzel con partenza alle 18 ora italiana, dieci minuti dopo sarà la volta di Edoardo Molinari contro Luke Donald. Fra le sfide più interessanti Mickelson-Fowler, Westwood-Watney e Karlsson-Mahan.