© Mike Ehrmann/Getty Images

Rickie Fowler vincitore dell’Aberdeen Asset Management Scottish Open 2015

Rickie Fowler è il vincitore dello Scottish Open 2015, 26 anni, americano della California. Ha conquistato il trofeo con lo score di 268 colpi, -12, con birdie alla 72esima buca che gli ha permesso di superare di un colpo il connazionale Matt Kuchar e il francese Raphael Jacquelin entrambi secondi con 269 colpi.

La regolarità per Rickie Fowler e Matt Kuchar è stata la differenza rispetto a tutti gli altri giocatori in gara, entrambi hanno sempre giocato sotto il par del campo: Rickie Fowler ha giocato 66-68-66-68 colpi, i giri di Matt Kuchar sono stati in 66-68-67-68 colpi. Sono stati capaci di adeguarsi alle condizioni del Gullane Golf Club, Gullane, East Lothian, Scozia, 32 chilometri a est di Edimburgo. Il percorso di gara, par 70, è un campo links (links è una parola di origine scozzese che significa un campo da golf sulla costa o molto vicino alla costa, naturalmente ondulato, con molte dune sabbiose, pochi alberi e quasi totale assenza di ostacoli d'acqua, se non il mare stesso, è un campo molto tradizionale di quelli costruiti quando non c'erano le macchine per il movimento terra per modificare e cambiare i percorsi ma il lavoro doveva essere manuale e quindi i campi da golf rimanevano nelle condizioni originali senza livellare, modificare o creare ostacoli artificiali, naturalmente la vicinanza del mare e la mancanza di protezioni artificiali fa in modo che il percorso sia sottoposto all'azione del vento) che è completamente cambiato nel corso delle quattro giornate di gara. Il campo è stato morbido, poi si è asciugato ed è diventato durissimo, il vento è stato una leggera brezza fino a soffiare a 40 chilometri all’ora da direzioni differenti.

Una bella vittoria per Rickie Fowler, campione numero 9 del mondo prima dello Scottish Open 2015 e ora salito al numero 5 della classifica mondiale del golf.

La classifica finale dell’Aberdeen Asset Management Scottish Open 2015, è stata: prima posizione Rickie Fowler 268 colpi, secondo posto per Matt Kuchar e Rapahel Jacquelin 269 colpi, quarta posizione con 270 colpi per lo scozzese Marc Warren, l’inglese Eddie Pepperell e l’olandese Joost Luiten. Settima posizione con 271 colpi per tre inglesi: Luke Donald, Ross Fisher e Daniel Brooks.

Il primo dei giocatori italiani in classifica allo Scottish Open 2015 è stato Renato Paratore, 22esimo. Paratore ha giocato un ottimo torneo, ha saputo tenere il campo nonostante il vento e le difficoltà dei fairway molto stretti, il suo score è stato di 70-68-66-70 colpi, per un totale di 274, -6.

In classifica anche Marco Crespi, 41esimo, 276 colpi, -4, per Crespi i parziali sono stati 69-68-68-71. Nell’ultimo girono di gara Marco Crespi ha cominciato molto bene con birdie alle buche 2 e 5, poi sono arrivati tre bogey che hanno penalizzato la sua carta.

Eliminati al taglio Edoardo Molinari e Matteo Manassero, entrambi in par con 140 colpi, il taglio ha escluso i giocatori a -1.