© Andrew Redington/Getty Images

Francesco Molinari, sorridente al termine del primo giro del torneo di golf BMW PGA Championship 2015

La prima giornata di gara di Francesco Molinari al torneo di golf BMW PGA Championship 2015 è stata perfetta: precisione, concentrazione e determinazione, soprattutto alla buca 3 dove non ha preso il green con il secondo colpo ma ha fatto un recupero superlativo mettendo la palla a 60 centimetri dalla buca. Per Francesco Molinari prime diciotto buche in 65 colpi, -7, due colpi di vantaggio sullo svedese Robert Karlsson e tre colpi su Marc Warren, Jorge Campillo, Chris Wood, Y.E. Yang e Miguel Angel Jimenez, secondo pari merito con Francesco Molinari la scorsa settimana all’Open de Espana.

Francesco Molinari ha dato una lezione di stile golfistico, con il suo swing da manuale del golf, la precisione dal tee e la magia dei ferri giocati in modo consistente e pulito, un giro perfetto: sette birdie, nemmeno un bogey, 12 fairway presi su 14, 28 putt, quattro birdie sui quattro par 5 del campo, due birdie ai par 3 e un birdie al par 4 della buca 11. E’ stato solo il primo giorno di gara, può succedere ancora molto nel bene e nel male, godiamoci il risultato e tifiamo Francesco!

Purtroppo quella di Francesco Molinari è l’unica buona notizia per i giocatori italiani che viene dall’Inghilterra, dal Surrey, da Virginia Water, dal percorso West Course del Wentworth Club, infatti dobbiamo segnalare che Edoardo Molinari si è ritirato dal BMW PGA Championship 2015 per un infortunio, alla buca 16. Non ci sono ancora notizie ufficiali, ma molto probabilmente è ancora la mano che torna a dare problemi a Edoardo.

Matteo Manassero ha giocato il primo giro in 75 colpi, +3, è in 100esima posizione di classifica, 6 bogey sulle prime 13 buche, birdie alla buca 16, eagle alla 18.

Marco Crespi 79 colpi, +7, 133esimo.

Renato Paratore, chiamato all’ultimo momento per il ritiro di Anthony Wall, partito da Roma per l’Inghilterra con il primo aereo di ieri mattina, si è fiondato fuori dall’aeroporto senza nemmeno perdere tempo per ritirare la sua sacca, ha giocato con una sacca prestata dall’organizzazione perché la sua non sarebbe arrivata e gli avrebbe fatto perdere la partenza, aveva iniziato bene con tre par e un birdie sulle prime quattro buche, purtroppo sono arrivati 7 bogey e un doppio bogey in quindici buche.

Thomas Bjorn è ottavo, 69 colpi, come Nicolas Colsaerts. Luke Donald 14esimo, 70colpi, come Thongchai Jaidee e Jamie Donaldson. Justin Rose, 71 colpi, 23esimo, con Richie Ramsay, Danny Willett, Victor Dubuisson e Rory McIlroy. Martin Kaymer e Lee Westwood, in par, 38esimi.

C'è un'ora di fuso orario tra l'Inghilterra e l'Italia (- 1 ora al Wentworth Club, alla partenza di Francesco Molinari saranno le 07:50, in Italia le 08:50).

I tee time dei giocatori italiani per venerdi 22 maggio:

ore 07:50 dal tee della buca 1 Francesco Molinari, Alvaro Quiros, Ross Fisher

ore 08:55 dal tee della buca 1 Matteo Manassero, Tyrrell Hutton, Alexander Levy

ore 10:00 dal tee della buca 1 Renato Paratore, Soren Hansen, Prom Meesawat

ore 11:45 dal tee della buca 1 Marco Crespi, Anders Hansen, Jin Jeong