John Elkann

John Elkann al timone di Maserati

Il caso, si sa, è capriccioso e può cambiare il destino che avevamo immaginato. In questo “caso” si è trattato di un grosso pezzo di legno che colpendolo, ha danneggiato, il timone di Maserati, il monoscafo che Giovanni Soldini, sta abitando e cavalcando dalla fine di gennaio (l’inizio dell’avventura) precludendo in questo modo del tutto il secondo record in programma: il maggior numero di miglia percorse in 24 ore.

Eravamo alll’8 di marzo, quando, aprendosi una finestra meteo favorevole, con temporali in arrivo e mare ancora poco formato, si profilava la situazione perfetta per saettare sulla superficie dell’acqua, senza onde fastidiose a rallentare la barca. Equipaggio pronto e affiatato, ma poco dopo costretto a rientrare, nella notte, alla base di Charleston.

Ora le riparazioni sono state terminate, Maserati è stata messa a punto e in gran forma e sotto alle mani esperte del suo equipaggio pronta a prendere di nuovo il mare, dopo la lunga sosta. Obiettivo: stabilire il time reference sulla tratta Miami-New York.

Le miglia da percorrere sono esattamente 947 e Giovanni conta di tagliare la linea di partenza oggi intorno alle 12 locali (circa le 17 italiane).

Seguiremo la rotta verso Nord insieme a loro, aspettandoli a New York portati dal vento e dall’entusiasmo.