Ducati anticipa le novità del 2018 presentando la prima delle cinque novità della prossima stagione, che saranno protagoniste a Eicma 2017: il Monster 821. La celebre naked di Borgo Panigale si rinnova proprio in occasione del 25° anniversario dell’iconica moto presentata al Salone di Colonia nell’ottobre del 1992. L’821 eredita il carattere e il fascino del primo Monster 900, la moto che ha rilanciato il segmento delle sportive senza carenatura, riuscendo però a combinare prestazioni, agilità e facilità di guida.
Il Monster 821 cambia le proprie forme adottando le novità estetiche e funzionali introdotte nel Monster 1200: un design snello e agile, con serbatoio e coda completamente ridisegnati e ispirati a quelli della moto del 1992. Ci sono poi un nuovo silenziatore sportivo e un proiettore, classico e contemporaneo allo stesso tempo. Per avere tutte le informazioni chiare e sotto controllo debutta sul Monster di media cilindrata il cruscotto TFT a colori con indicatore di marcia e di livello carburante. Mentre per migliorare ulteriormente la già ottima esperienza di guida che è in grado di regalare l'821 sono ora disponibili come accessori il Ducati Quick Shift up/down e il Ducati Multimedia System.
Torna sul Monster lo storico colore Giallo Ducati che in passato ha fatto innamorare tanti appassionati. Questo colore, riservato solo all'821, va ad affiancare il Rosso e l'aggressivo Nero opaco.

Monster 821 a Eicma 2017: le caratteristiche

I 109 CV (80 kW) a 9.250 giri/minuto del bicilindrico Testastretta raffreddato a liquido offrono grande divertimento alla portata di tutti e, grazie a una coppia di 8,8 kgm (86 Nm) a 7.750 giri/minuto, l’821 garantisce performance entusiasmanti unite ad una facilità e un piacere di guida unici. Le prestazioni del Monster 821 sono facilmente controllabili grazie al Ducati Safety Pack, che garantisce elevati standard di sicurezza attiva.
La dotazione del Monster 821 si completa con i freni Brembo, che vedono all’anteriore un doppio disco da 320 mm di diametro e pinze monoblocco radiali M4-32, e sospensioni con forcella da 43 mm di diametro all’anteriore e ammortizzatore regolabile al posteriore.