Svod: oltre 197 milioni di abbonati nel 2025

© Pixabay

Entro il 2025 l’Europa occidentale conterà 197 milioni di abbonamenti svod, più che raddoppiando gli 88 di fine 2019. La previsione è contenuta nell’ultimo report di Digital Tv Research. E sono proprio questi mesi contraddistinti dai lockdown nei vari Paesi a far prevedere un tale incremento: soltanto per il 2020, infatti, si stimano 45mln di abbonati aggiuntivi.

La classifica

 Nel 2025 Netflix sarà ancora la piattaforma principale, con 67,7 milioni di membri paganti, seguita da Disney+ a quota 57,5 milioni (se ne prevedono 24,4 quest’anno), Amazon a 35,4, Apple Tv+ a 3,9 e Hbo con 2,6. Ci saranno poi oltre 30,1milioni di abbonati ad altre offerte.

I rischi in agguato

“La pandemia Covid-19 e i successivi lockdown hanno avuto due principali effetti sull’Ott dell’Europa occidentale: un’impennata negli abbonamenti svod e una perdita di fiducia da parte degli inserzionisti, che risulterà in una crescita più rallentata dell’avod nel 2020”, si legge nel report. I ricercatori evidenziano un altro rischio per il settore, ovvero che gli abbonati guarderanno così tanto contenuto in questo periodo di isolamento da decidere poi di disdire nel momento in cui si rendessero conto di non avere più nulla di interessante da vedere. “Questo influirà meno su Disney+ perché le audience più giovani guardano lo stesso contenuto più volte. Il pubblico “più anziano” su altre piattaforme vuole sempre nuovi contenuti, cosa che potrebbe essere difficile da offrire visto la sospensione delle produzioni durante il lockdown”.