Flowe diventa la prima Imel B Corp italiana

Flowe è il primo Imel (Istituto di moneta elettronica) a entrare nel novero delle aziende italiane certificate B Corp. L'attestato, rilasciato dall'ente no profit statunitense B Lab, certifica un business in grado di bilanciare profitto e purpose . Le B Corp sono infatti parte di una comunità di aziende che insieme formano un movimento globale, il cui obiettivo è diffondere un paradigma socio-economico più evoluto, volto a impattare positivamente sul mondo. 

Flowe, realtà eco-fintech lanciata al mercato a giugno 2020 con il credo “Persone migliori creano un mondo migliore”, risponde alle esigenze degli utenti attenti alla sostenibilità economica, sociale e ambientale, offrendo loro la possibilità di sviluppare il proprio potenziale prendendosi cura del Pianeta. Attraverso un conto e una carta di debito collegati a all’app Flowe, è possibile gestire e monitorare le proprie spese e accedere al contempo a un intero ecosistema di servizi e a una community crescendo e acquisendo nuove competenze insieme. 

“Sollecitati dalla crisi ambientale, dai crescenti bisogni delle comunità e dalle richieste di collaboratori e dipendenti in fatto di benessere, gli imprenditori devono diventare oggi più che mai wise innovator  che abbiano tra gli obiettivi oltre alla creazione di profitto anche quello di generare un impatto positivo sulla società, sull’ambiente, sulle persone”, commenta Oscar di Montigny, presidente di Flowe. “Il cambiamento di paradigma verso i principi della Humanovability  è un'impresa possibile che passa necessariamente dall'educazione anche e soprattutto delle giovani generazioni”.