Mooney supera le 100 milioni di transazioni su PagoPA

Con una crescita di transazioni pari al 38% rispetto all’anno precedente, Mooney taglia il traguardo di oltre 100 milioni di pagamenti effettuati sulla piattaforma PagoPA. Con questo risultato, nel 2021 la prima realtà italiana di proximity banking & payments si è confermata per il terzo anno consecutivo primo canale d’incasso per la Pubblica Amministrazione.

Agenzia delle Entrate e Riscossione, Inps, Regioni ed Enti Locali, i principali fornitori nazionali di utenze domestiche, Ministero della Giustizia e Ministero dell’Istruzione sono stati tra i maggiori enti creditori che hanno beneficiato, attraverso la piattaforma pagoPA, dell’infrastruttura e della capillarità della rete Mooney, caratterizzata da oltre 45 mila punti vendita (tabacchi, bar ed edicole) su tutto il territorio nazionale. Oltre il 30% delle transazioni pagoPA targate Mooney, che possono essere effettuate anche tramite app in piena autonomia, sono state effettuate nel Sud e nelle Isole, mentre Lombardia e Lazio, rispettivamente con il 17% e il 15%, sono le regioni nelle quali è stato effettuato il maggior numero di transazioni nei punti vendita e online.

A beneficiare del sistema di pagamento Mooney non sono solo i creditori. Mooney, infatti, ha distribuito compensi per oltre 160 milioni di euro alla propria rete come commissioni per le operazioni pagoPA. 

“Il traguardo raggiunto da Mooney è importante non solo in termini numerici, ma dimostra che la nostra azienda è ormai un partner strategico nei servizi di incasso di Regioni, Comuni ed Enti della Pubblica amministrazione, nonché attore fondamentale nel processo di inclusione finanziaria del Sistema Paese”, ha affermato Emilio Petrone, amministratore delegato di Mooney. “Il raggiungimento di questo risultato è stato possibile anche grazie al fondamentale contributo offerto dalla nostra rete che ha un importante ruolo sociale, offrendo ogni giorno un supporto cruciale nella costruzione di una vera cashless society”.