Michele Centemero (Mastercard): “In Italia consumi superiori al 2019”

Nella suggestiva cornice del Festival di Venezia, Michele Centemero, Country Manager Italy di Mastercard (da sei anni sponsor della manifestazione cinematografica), ha evidenziato alcuni trend registrati dalla società nel corso di questa estate. Società che ricordiamo essere leader in Italia con 72 milioni di carte Mastercard. «Se osserviamo tutte le transazioni degli italiani registrate in Italia con carte Mastercard da luglio alla prima metà di agosto, scopriamo che i consumi sono tornati ai livelli pre-pandemia, addirittura superiori al 2019 di circa il 20-30%. È una crescita solida che colloca Venezia tra le prime tre città per turismo in Italia. Se invece prendiamo in considerazione solo la spesa nella ristorazione nello stesso periodo di riferimento, la prima città è Napoli, seguita poi da Venezia». E continua: «Dopo aver vissuto a lungo tra le mura domestiche a causa della pandemia, i consumatori hanno lasciato da parte i beni durevoli per puntare più sull’acquisto delle “esperienze”, che hanno generato un +33% nei primi sei mesi del 2022 rispetto agli anni precedenti. Mi riferisco principalmente ai viaggi, specialmente nei piccoli borghi italiani ma anche in montagna, a partire da Trentino e Valle D’Aosta. Si sono rivelati particolarmente attrattivi anche i viaggi in mongolfiera (attrazione in forte crescita). E ovviamente nelle “esperienze” rientra il cinema. Per questo Mastercard ha deciso di essere sponsor del Festival di Venezia (oltre che della Berlinale e Cannes) per il sesto anno consecutivo, in quanto la manifestazione ci rappresenta in pieno. Infine, sono andate molto bene tutte le tipologie di ristoranti, specialmente nell’entroterra, come confermato anche dai numeri importanti legati al turismo con una forte spinta alle transazioni digitali». Tra gli altri trend registrati, «si conferma massiccio lo spostamento turistico con auto di proprietà e a noleggio. Soprattutto, molti turisti provenienti dal Nord Europa hanno preferito venire in Italia in auto per una maggiore flessibilità».

Per quanto riguarda i pagamenti digitali, «i consumatori italiani hanno imparato a conoscerli e a fidarsi, semplificando così i flussi finanziari, anche attraverso l’utilizzo di cellulari e orologi digitali. È in calo, infatti, l’uso dei contanti (anche se il 62% delle transazioni è ancora cash), mentre stanno crescendo costantemente i pagamenti digitali». Inoltre, un settore su cui Mastercard punta molto è quello dei games, specialmente League of Legends  di cui è sponsor. «Per comprendere questo fenomeno, basti pensare che League of Legends  genera più business della Champions League, sia attraverso chi assiste alle finali, sia attraverso le transazioni. Così come il Metaverso comporta numerosissime transazioni digitali». Allo stesso tempo, «gli italiani si sono appassionati al mondo della blockchain. Nel nostro Paese abbiamo un milione di carte Mastercard che alimentano conti crypto, con un volume pari a tutta la spesa e-commerce di tutti i supermercati italiani».

Infine, Michele Centemero ha dichiarato che Mastercard è una service company a tutti gli effetti: «Il nostro obiettivo, infatti, è quello di rendere il pagamento il più semplice e veloce possibile, perché a nessuno piace pagare. Sicuramente aiuta il fatto che gli italiani si stanno appassionando al pagamento digitale, anche se resta fondamentale evitare disguidi e incidenti di percorso per non perdere credibilità. Inoltre, offriamo numerose opzioni di pagamento e rateizzazioni che invogliano i clienti a sperimentare tutti i vantaggi di Mastercard».