Apple: Tribunale Ue annulla la multa da 13 miliardi di euro

Il commissario europeo per la concorrenza, Margrethe Vestager (© Getty Images)

C’è chi ha già definito la decisione una clamorosa sconfitta per la Commissione europea sul fronte della battaglia fiscale all’interno dell’Unione. Il Tribunale Ue, infatti, ha appena annullato la multa da 13 miliardi di euro, inflitta dalla Commissione europea a Apple nel 2016, all’indomani del giro di vite sugli accordi fiscali tra le multinazionali e alcuni Paesi dell’Unione europea.

“La Corte generale annulla la decisione impugnata perché la Commissione non è riuscita a dimostrare con i requisiti giuridici necessari che sussiste un vantaggio ai sensi dell’articolo 107, paragrafo 1, TFUE1”, hanno detto i giudici riferendosi alle regole di concorrenza della Ue. In pratica non è stato dimostrato l’esistenza di un vantaggio anticoncorrenziale dall’accordo fiscale preventivo (fiscal ruling) concesso dall’Irlanda ad Apple.

Per approfondire: Multa dell’Ue a Apple da 13 miliardi di euro

Il commissario europeo per la concorrenza, Margrethe Vestager, ha promesso di continuare la battaglia contro le misure fiscali usate dalle multinazionali. Vestager ha detto che studierà il verdetto della Corte Generale prima di decidere la prossima mossa.