Connettiti con noi

Attualità

Anche l’Italia nel ranking delle migliori università al mondo

La Sapienza di Roma, il Politecnico di Milano, la Bocconi, l’università di Bologna sono alcuni degli atenei italiani che spiccano nel panorama mondiale

Per alcuni sarà una sorpresa, eppure è la realtà: gli studenti italiani sono in ottime mani. Le nostre università, infatti, hanno poco da invidiare alle varie Harvard, Cambridge, Oxford. In ben otto campi disciplinari, i nostri atenei si piazzano nella top10 mondiale. A rivelarlo è la nuova edizione della classifica mondiale 2020 stilata da QS Quacquarelli Symonds, che analizza le performance degli atenei di tutto il mondo in 48 diverse discipline accademiche. Una delle nostre eccellenze è il Dipartimento di storia e storia antica de La Sapienza di Roma, che è secondo solo al dipartimento di classic&ancient history di Oxford. Sempre l’università romana è poi ottava al mondo per archeologia. Il Politecnico di Milano, invece, è al sesto posto al mondo per arte e design, al settimo per architettura e per ingegneria civile, e al nono per ingegneria meccanica e aeronautica. Il dipartimento di Business& Management studies della Bocconi guadagna un ottimo settimo posto. Il miglior ateneo italiano è l’università di Bologna, che vanta 21 materie nella top 100, fra cui classics & ancient history (19esimo posto), modern languages (39esimo), agriculture & forestry (39esimo) e dentistry (40esimo posto): si tratta di un risultato che hanno raggiunto solo 70 università al mondo. Fra i migliori atenei al mondo anche la Normale di Pisa, l’università Tor Vergata di Roma e la Statale di Milano.

Il QS World University Rankings by Subject si basa su quattro indicatori: la reputazione delle università nel mondo accademico; le valutazioni dei datori di lavoro sulla preparazione dei laureati assunti; l’impatto scientifico della ricerca portata avanti dagli atenei nei diversi settori e la quantità degli studi realizzati. L’Italia è seconda in Europa per punteggio dato dai datori di lavoro ai laureati italiani e terza per produttività della ricerca. È invece, quinta per la reputazione accademica e settima per impatto sulla ricerca. Complessivamente, siamo al quarto posto come miglior sistema universitario in Europa.

Credits Images:

Università Bocconi di Milano ©Bocconi Facebook