Hiv, paziente guarito durante una sperimentazione in Gb

Virus sparito dal sangue di un 44enne

Il virus Hiv è sparito dal sangue di un paziente sottoposto a una sperimentazione portata avanti da cinque università inglesi (Oxford, Cambridge, Imperial College, University College London e King’s College, sotto il coordinamento dell’Nhs): grazie a una terapia a base di farmaci antiretrovirali combinati con un medicinale che riattiva il virus dormiente dell’Hiv e un vaccino che induce il sistema immunitario a distruggere le cellule infette, il paziente sembra guarito completamente e si può sperare di aver trovato la cura per la malattia che causa 35 milioni di morti nel mondo e di cui sono affette oggi 37 milioni di persone.

Si tratta del primo dei 50 pazienti sottoposti al test che sembra poter far fare un salto in avanti alle terapie, finora limitate all’assunzione continua di farmaci antiretrovirali capaci di tenere a bada il virus ma non di eliminarlo. «Sarebbe fantastico se fossi stati curato», dichiara al Daily Telegraph il paziente, un assistente sociale di mezza età la cui identità viene tenuta anonima. «Ho fatto gli ultimi esami del sangue due settimane fa e non c’era traccia del virus. Ho partecipato all’esperimento per aiutare me stesso e gli altri. Sarebbe un grande successo se, dopo tutti questi anni di ricerche, venisse trovata una cura per liberare la gente da questa malattia. Il fatto di essere parte del progetto mi sembra incredibile».

© Riproduzione riservata