«Salva ginocchia»: la terra promessa dei “giganti”

Turbolenza ad alta quota per un gadget che impedisce di reclinare il sedile proteggendo le articolazioni dei passeggeri più alti. Boom di vendite dopo la rissa

Più che una questione di sicurezza è stata una questione di spazio la scintilla che ha scatenato un animato litigio sul volo 1462 della United Flight diretto da Newark a Denver, poi dirottato a Chicago. La notizia, diffusa dai giornali Usa, è rimbalzata anche tra le pagine online delle redazioni italiane.

Il fatto è accaduto lo scorso weekend, protagonisti della zuffa due passeggeri: lui, alta statura, per proteggere le ginocchia e lavorare in comfort con il tablet applica al tavolino dei ganci che bloccano il sedile davanti. Lei che, desiderosa di sdraiarsi un po’, armeggia per reclinare il sedile. Appena la donna si accorge del gesto del passeggero inizia a protestare. Il no secco dell’uomo, alla richiesta dell’hostess di rimuovere i “freni” dal sedile, scatena l’ira funesta della passeggera che così gli lancia in faccia un bicchiere d’acqua. La contesa tra i due, alla fine, è stata risolta con un atterraggio “imprevisto” a Chicago per fare scendere i due passeggeri litigiosi e riprendere il volo in tranquillità.

Tuttavia, in questa vicenda il vero protagonista, di cui fin’ora abbiamo taciuto il nome, è il Knee Defender, gadget “salva ginocchia” ideato da Ira Goldman, imprenditore dalla mole di circa 1 metro e 90. L’arnese “salva rotule” è composto da una coppia di ganci che, fissati ai lati del tavolino estraibile, creano spessore e bloccano il sedile davanti. Goldman difende la sua creatura ai microfoni di CBS News, sostenendo il diritto dei passeggeri a difendere il proprio spazio personale, sempre più sacrificato dalle compagnie aeree che tendono a ridurre lo spazio tra i sedili.

L’episodio della zuffa aerea per il “salva ginocchia” è stata una manna dal cielo di pubblicità gratuita, scatenando così un’impennata delle vendite. Al di là della legittimità di difendere il proprio spazio personale in volo, la Federal Aviation Administration non si è ancora espressa sul divieto di usare il gingillo inventato da Goldman, e molte compagnie aeree nel frattempo meditano sul da farsi. I litigi per questioni di spazio sono sempre più frequenti, al punto che alcune compagnie lowcost, vedi Ryanair e Spirit Air Lines, hanno tagliato la testa al toro rendendo fissi i sedili.

Video: Ecco come usare Knee Defender

© Riproduzione riservata