Ryder Cup, arrivederci al 2012

Archiviata con il successo del team europeo, la prossima edizione del prestigioso torneo sarà disputata al Medinah Country Club in Illinois. E molti si chiedono a quando una Ryder Cup in Italia

La squadra europea ha vinto la 38esima edizione della Ryder Cup. I dodici golfisti del vecchio continente sono riusciti nell’impresa di battere Woods e compagni e hanno riportato la coppa, dopo il trionfo a stelle e strisce del 2008, in Europa.Quella di quest’anno è stata un’edizione particolare del torneo, per la prima volta nella sua storia per chiudere la Ryder Cup non sono bastati tre giorni, il maltempo ha infatti protratto oltre il week end, fino a lunedì inoltrato, la competizione iniziata nella mattina di venerdì. Che nell’autunno gallese ci fosse la possibilità della pioggia non era da escludersi, ma gli acquazzoni di venerdì hanno letteralmente trasformato il Twenty Ten Course del Celtic Manor Resort di Newport in una pozza d’acqua impraticabile.La competizione alla fine, tra posticipi e annullamenti, è andata avanti fino ad arrivare all’alba della giornata conclusiva con il team europeo avanti 12,5 a 9,5. Per agguantare la coppa l’Europa aveva quindi bisogno di raggiungere il punteggio di 14,5. E alla fine i punti necessari sono arrivati, né uno in più, né uno in meno, e sono arrivati durante l’ultimo incontro di singolo in programma e solo al green della 17.Eroe di giornata Graeme McDowel, autore del colpo decisivo.I fratelli Molinari, portacolori italiani, non hanno sfigurato, non tanto per il bottino racimolato (1 punto sui quattro in palio) quanto per il carattere dimostrato, anche le loro prestazioni sono state importanti per la conquista della coppa.Ad alzare al cielo il trofeo, il capitano del team europeo Colin Montgomerie, che ha dichiarato felice: “Sono fiero di questi ragazzi. Hanno dato tutti il 110 per cento, non potevano chiedere loro di più”. Soddisfazione espressa anche dal presidente della Commissione Europea, Josè Manuel Barroso, in un messaggio indirizzato proprio a Mister Montgomerie: “Avete fatto inorgoglire l’Europa. Hai guidato la squadra con passione, determinazione, grande abilità ed eccezionale sportività”.Adesso l’appuntamento è per tutti fra due anni al Medianah Country Club in Illinois per la Ryer Cup numero 39.Dopo il successo, soprattutto mediatico, che questa edizione ha registrato anche nel nostro paese molti si chiedono a quando una Ryder Cup disputata in Italia.A rispondere al quesito Donato Di Ponziano, capo del settore tecnico della Fig e per la quarta volta nel board della Ryder. “In questo momento non c’è un golf club in Italia in grado di ospitare una simile manifestazione – le parole di Di Ponziano -. È un problema anche logistico: la Ryder di oggi è una delle manifestazioni sportive più seguite al mondo, che richiama un interesse planetario. Al Celtic Manor sono 45mila gli spettatori che ogni giorno varcano i cancelli. Poi bisogna trovare gli spazi per le varie strutture necessarie, l’hospitality, la sala stampa, il centro broadcasting”.Questione anche di soldi, naturalmente. Solo per avanzare la propria candidatura ogni comitato organizzatore deve presentare una fidejussione di 20 milioni di euro che vale come garanzia della solidità economica del progetto. L’edizione 2014 si terrà al PGA Centenary Course a Gleneagles in Scozia, nel 2016 il torneo sarà di scena al Hazeltine National Golf Club a Chaska in Minnesota, mentre l’edizione del 2018 è già contesa tra Spagna, Portogallo, Francia e Svezia.

Scopri il Medianah Country Club in Illinois

© Riproduzione riservata