Connettiti con noi

Lifestyle

Le dieci auto che si svalutano meno in Italia

Opel Adam 1.4, Land Rover Freelander II e Porsche 911 Carrera 4, sono i tre modelli che mantengono maggior valore con il passare degli anni. Se in futuro pensate di rivendere la vostra quattro ruote, non acquistate una Tata Vista

Opel, Land Rover e Porsche sul podio tra le vetture usate che meno si sono svalutate nell’ultimo anno, Tata Vista invece è l’auto che ha perso più valore. Lo rivela l’elaborazione Federauto dei dati forniti in esclusiva da Dat-Italia sulla svalutazione delle vetture usate nel mercato italiano. Il primo posto lo conquista la Opel Adam 1.4 (100cv Slam), che dal 2012 ha mantenuto l’87,87% del proprio prezzo di listino, seguita da vicino dalle ‘evergreen’ Land Rover Freelander II (2Wd 2.2 eD4 Se) e dalla Porsche 911 Carrera 4, rispettivamente con l’86,96% e l’86,91% del valore conservato rispetto al listino dell’anno precedente. Valori residui molto alti anche per la nuova A3 di Audi (83,68%), ancora Opel con Mokka 1.6 (82,93%), la Mini Paceman Cooper di Bmw (82,63%), Maggiolino 1.4 (82,13%) e Golf 1.6 TDI di Volkswagen (81,42%). Bene anche Fiat, con la Nuova Panda 0.9 (TwinAir Turbo) e, forte del successo di critica e pubblico, con la 500L 1.3, che dopo un anno di vita mantiene l’80,1% rispetto alla spesa d’acquisto (80,66% per la Panda).

I FLOP DEL MERCATO DELL’USATO. Tra le maglie nere, le quattro versioni Vista di Tata che in 12 mesi hanno lasciato per strada oltre la metà del proprio prezzo di listino, con un valore residuo che si è fermato attorno al 44%. Bassa anche la valutazione del famosissimo monovolume di Renault, le Espace 2.0 dCI ferme al 48% di valore residuo. Anche Daihatsu, complice lo stop alle importazioni italiane deciso da Toyota, perde oltre la metà in un anno con la Charade 1.3 e le Sirion 1.0.

Complessivamente, rileva l’indagine Federauto/Dat-Italia, la svalutazione dell’usato è trasversale ai diversi segmenti: se Porsche ad esempio è una supercar che non conosce sconti e svalutazioni, fa un affare chi acquista – a quasi metà prezzo dopo un solo anno – una Mazda 3 2.3 da 260 cavalli. Anche tra le utilitarie le punte di convenienza non mancano: per 4 mila euro (costava 9 mila euro di listino) ci si porta a casa una Tata Vista o, con un’aggiunta di oltre 1000 euro, una Daihatsu Sirion 1.0. Dormono sonni tranquilli invece i proprietari della Opel Adam, che in 12 mesi ha registrato un valore praticamente invariato della propria vettura: 13.400 contro i 15.250 euro dell’auto nuova.

Top 10 vetture più valutate

Marca

Modello Versione

Euro

Alimentazione

Listino 2012

Valutazione 2012

% Residua

OPEL

Adam 1.4 100Cv SLAM

5

B

15250

13400

87,87

LAND ROVER

Freelander II 2WD 2.2 eD4 SE Eu5

5

D

30300

26350

86,96

PORSCHE

911 Carrera 4

5

B

100159

87050

86,91

AUDI

Nuova A3 Sportback 1.4 TFSI Young

5

B

23900

20000

83,68

OPEL

Mokka 4×2 1.6 Ecotec 115Cv S&Start

5

B

18450

15300

82,93

BMW

Mini Paceman Cooper D

5

D

26200

21650

82,63

VOLKSWAGEN

Maggiolino 1.4 TSI Fender

5

B

26300

21600

82,13

VOLKSWAGEN

Golf 1.6 TDI BlueMot.Comfortline 3p

5

D

22600

18400

81,42

FIAT

Nuova Panda 0.9 TwinTurbo Lounge S&Start

5

B

13700

11050

80,66

FIAT

500L 1.3 Multijet 85Cv Pop Star S&Start

5

D

19350

15500

80,10

Credits Images:

La Porsche 911 Carrera 4 occupa il terzo posto nella classifica delle auto che si svalutano meno in Italia