Connettiti con noi

Lifestyle

Golf, U.S. Open 2013 vince Justin Rose una lotta contro il campo

Al secondo posto Jason Day e Phil Mickelson

E’ terminato lo U.S. Open 2013 di golf e il vincitore è l’inglese Justin Rose che ha combattuto contro il campo esageratamente reso difficile dagli organizzatori del torneo. E lo score finale rimane a dimostrare quanto fosse quasi impossibile giocare: Justin Rose ha vinto lo U.S. Open 2013 con lo score di 281 colpi, uno sopra il par. Nelle quattro giornate di gare il trentaduenne giocatore inglese (compirà 33 anni il prossimo 30 luglio) ha marcato 71-69-71-70, Justin Rose ha fatto un solo giro sotto il par del campo. In seconda posizione di classifica si sono piazzati l’australiano Jason Day (70-74-68-71) e l’americano Phil Mickelson (67-72-70-74) con 283 colpi, tre colpi sopra il par.

E la classifica continua con quattro giocatori a 285 colpi, cinque sopra il par, il sudafricano Ernie Els (71-72-73-67) e gli americani Jason Dufner (74-71-73-67), Billy Horschel (72-67-72-74) e Hunter Mahan (72-69-69-75).

In ottava posizione con 286 colpi hanno concluso lo U.S. Open 2013 l’inglese Luke Donald (68-72-71-75) e l’americano Steve Stricker (71-69-70-76).

Le statistiche del Merion Golf Club dopo 72 buche riportano 11 eagle, 977 birdie, 4.702 par, 2.079 bogey, 373 doppi bogey e 78 risultati superiori al doppio bogey.

Nella classifica finale si trovano punteggi “assurdi” per campioni di tale livello: Lee Westwood è quindicesimo a +9, Ian Poulter ventunesimo a +11, Tiger Woods trentaduesimo a +13, Rory McIlroy quarantunesimo a +14, Martin Kaymer cinquantanovesimo a +19.

Non hanno passato il taglio i due giocatori italiani in gara all’U.S. Open 2013, Matteo Manassero ha mancato il taglio per un colpo, +9 con 75 e 74 nelle sue trentasei buche, Francesco Molinari ha giocato 152 colpi, dodici sopra con 78 e 74. Per Matteo Manassero il gioco lungo è stato stranamente, per il suo standard, impreciso, ha preso solo il 53% dei fairway e il 50% dei green in regulation, meglio sul green con 60 putt. Francesco Molinari ha preso il 67% dei green e il 68% dei fairway, ma è stato costretto a giocare 71 putt su 36 buche.

Credits Images:

Justin Rose (dx) riceve le congratulazioni dal compagno di gioco Luke Donald (L) alla buca 18 dell'U.S. Open 2013