Connettiti con noi

Lifestyle

Golf, PGA Championship, dopo il terzo giro al comando gli americani Dufner e Steele

Sale in classifica Francesco Molinari con un giro in 67, uno sopra il par per Manassero

In Georgia, a Johnson Creek, sul percorso dell’Atlanta Athletic Club si è svolta anche la terza giornata del torneo di golf PGA Championship. La classifica vede nelle prime cinque posizioni solo giocatori ciani. Al comando, appaiati con 203 colpi, sette sotto il par, Jason Dufner (70-65-68) e Brendan Steele (70-65-68). Al terzo posto Keegan Bradley 204 colpi (71-64-69), quarto posto per Scott Verplank 205 colpi (67-69-69), in quinta posizione Steve Stricker 206 colpi (63-74-69).

Per i nostri golfisti il terzo giorno è stato a differenti velocità, Francesco Molinari ha giocato tre sotto il par, Matteo Manassero uno sopra il par e Edoardo Molinari sei sopra il par.

Francesco Molinari ha fatto un ottimo giro sulle prime nove buche: un bogey al par quattro della buca 6, quattro par e quattro birdie, alle buche 1, 2,4 e 7, score di 32, tre colpi sotto il par. Buona anche la ripartenza per le seconde nove buche con birdie, par e ancora birdie, par alle buche 13, 14 e 15. Bogey alla buca 16, alla 17 par e un altro bogey alla buca 18, totale 35 colpi, par sulle seconde nove buche. Un totale di 67 di giornata e il punteggio di Francesco per torneo è di 210, 72-71-67, ventesima posizione in classifica.

Matteo Manassero ha giocato le prime nove buche in par, come ieri, ma a differenza dello score con tutti par ottenuto giovedì, oggi Matteo ha marcato un bogey al par quattro della buca 2 e un birdie al par cinque della buca 5, per un totale di 35 colpi. Sulle seconde nove buche ha giocato un bogey e otto par, punteggio 36 colpi, uno sopra il par. Per il torneo Matteo ha 213 colpi, 43esima posizione, 68-74-71.

Edoardo Molinari è sceso in campo tra i primi giocatori, a causa della sua non ottima posizione di classifica, e ha marcato tre par sulle prime tre buche. Ma al par tre della buca quattro lo aspettava un brutto errore che lo ha costretto a segnare un doppio bogey, al quale ha fatto seguire subito un birdie e un par, ma un altro bogey era il suo punteggio alla buca 7, seguito da due par, per terminare le prime nove buche in 37 colpi, due sopra il par. Alla buca 10 Edoardo ha chiuso con un par, alla buca 11, un par quattro, il suo score ha registrato un altro doppio bogey, parzialmente recuperato con il birdie della buca 12, sono poi venuti due par, ma ancora a un par tre, quello della buca 15, Edoardo ha fatto doppio bogey. Alle buche 16 e 17 due par e alla buca 18 bogey. Sulle seconde nove buche punteggio di 39 colpi, quattro sopra il par, per un totale di giornata di 76 colpi, sei sopra il par. Per il torneo Edoardo ha uno score di 220 colpi, 75-69-76, dieci sopra il par.

Altri risultati alla fine del terzo giro:Anders Hansen 207/68-69-70Charl Schwartzel 208/71-71-66Adam Scott 208/69-69-70Luke Donald 209/70-71-68Lee Westwood 209/71-68-70Phil Mickelson 210/71-70-69Ian Poulter 212/74-68-70Miguel Angel Jimenez 214/69-73-74Rory McIlroy 217/70-73-74Paul Casey 222/72-72-78