Carenza di leadership, ecco perché l’azienda non evolve

Un’indagine globale di Korny Ferry parla chiaro: ben l’83% degli executive non crede che le capacità dei leader in carica siano in grado di mettere in atto i cambiamenti necessari per il business

Accelerare il passo verso l’innovazione per migliorare la redditività e aumentare la quota di mercato. È questo l’obiettivo di business più urgente per la maggior parte degli executive di tutto il mondo. Il problema è che ai vertici delle aziende non ci sono leader in grado di guidare il cambiamento all’interno della propria organizzazione. È quanto emerge da uno studio globale condotto dalla società di consulenza Korn Ferry, condotto su oltre 7.500 executive di 107 Paesi. In particolare è stato rilevato che, nonostante lo sviluppo dei top manager con una visione strategica sia prioritario per tutte le aziende, solo il 17% degli intervistati ha dichiarato di avere piena fiducia nelle capacità dei leader in carica di mettere in atto i cambiamenti necessari per il business. Più della metà (il 56%), invece, ha risposto di essere ‘poco fiducioso’ e più di un quarto (il 27%) ha mostrato di non essere sicuro o di non credere affatto nelle capacità di leadership del proprio team.

COINVOLGERE NEL CAMBIAMENTO. Lo studio ha anche messo in luce che sono gli executive stessi il più grande ostacolo al raggiungimento del successo nello sviluppo della leadership. Gli intervistati, il 26% dei quali C-level, hanno individuato come fattore di impedimento alla corretta attuazione dei programmi di sviluppo, lo scarso sostegno da parte dei livelli dirigenziali. Inoltre, nei livelli sotto i senior executive, si registra una significativa perdita motivazionale e di engagement nel guidare il cambiamento strategico. Quasi la metà dei leader di medio livello (46%) e il 41% dei leader ad alto potenziale non sono parte attiva del processo di trasformazione delle aziende. “Le iniziative di sviluppo strategico del business non possono raggiungere il successo se non coinvolgono le risorse umane nel loro insieme”, commenta Maurizia Villa, Managing Director di Korn Ferry Italia. “È a questo punto che entra in gioco lo sviluppo della leadership che deve essere effettivo, pertinente al business, costante nel tempo e deve coinvolgere l’intera organizzazione”.

© Riproduzione riservata