Arriva Cloak, l’app che ti aiuta a evitare i seccatori

Ideata da Brian Moore e Chris Baker, localizza la postazione degli amici molesti permettendo di… evitarli

La tecnologia non è sempre nel segno del social. Lo dimostra la nuova applicazione Cloak, ideata da Brian Morre e Chris Baker e lanciata il 15 marzo per il sistema informatico iOs (fruibile al momento solo da Apple). Sfruttando le segnalazioni di geocalizzazione di Foursquare e Instagram (a breve anche di Facebook) Cloak identifica sulla mappa del proprio smartphone la posizione dei vari amici di rete.Così, se si tratta di persone “moleste” o di “ex”, l’utente potrà evitare i posti indicati preservandosi da incontri sgradevoli. Da qui, la scelta del nome dell’applicazione: Cloak significa mantello. Per una vita in incognito.

© Riproduzione riservata