Connettiti con noi

Business

Torna Fiorello ed è di nuovo record

La terza puntata de “Il più grande spettacolo dopo il week end” registra ascolti super, più alti delle precedenti. Toccato il picco del 49,46%

Undici milioni 735 mila 621 telespettatori, ovvero uno share del 43,18%. La terza puntata de “Il più grande spettacolo dopo il week end” in onda ieri sera 28 novembre su Rai Uno, ha fatto nuovamente boom di ascolti. Superate sia la prima che la seconda puntata dello show, ‘ferme’ rispettivamente a 9 milioni 796 mila (39,18% di share) e 12 milioni 156 mila spettatori (42,60% di share). Il picco massimo si è registrato alle 23:36 con il 49,46% dei telespettatori sintonizzati sulla prima rete Rai. Lo show di Fiorello si conferma varietà di prima serata più visto dal 2006 a oggi. «Aumentare uno share già altissimo anche nella terza puntata, solitamente la più critica per gli ascolti – commenta a caldo il consigliere d’amministrazione Rai, Nino Rizzo Nervo – è un’impresa irripetibile che forse non ha precedenti». Sul palco del teatro 5 di Cinecittà si è passati dal duetto che lo stesso Fiorello ha firmato con Tony Bennett, ultimo grande coroner americano, fino alle performance live di Elisa (la cantante ha proposto per la prima volta dal vivo la nuova Love is requited’, title track del film di Roberto Faenza ‘Un giorno questo dolore ti sarà utile’), di Biagio Antonacci e lo show dell’imitatore Mimmo Foresta. Ospite anche una delegazione della Nazionale italiana femminile di pallavolo, accompagnata dal commissario tecnico Massimo Barbolini, con la coppa del mondo conquistata pochi giorni fa in Giappone, e Beppe Fiorello. Come di consueto non sono mancate le battute sull’attualità politica, con messaggi ironici all’indirizzo di Sarkozy e della Merkel, ma anche di Vladimir Putin.

Credits Images:

Rosario Fiorello