SoftPos: Intesa Sanpaolo e Nexi lanciano il Pos via app

In anteprima per i clienti della banca la prima soluzione “no hardware” in Italia sviluppata da Nexi, che consente agli esercenti di accettare pagamenti tramite app

SoftPos-Filippo-Signoretti-Nexi

Si chiama SoftPos ed è una soluzione che consente agli esercenti di utilizzare il proprio smartphone o tablet per accettare i pagamenti effettuati dai loro clienti con carte contactless dai principali circuiti e tramite digital wallet, emettendo una ricevuta digitale, che viene inviata al cliente. Il nuovo prodotto realizzato da Nexi è disponibile da oggi in anteprima per i clienti di Intesa Sanpaolo.

“Dopo i successi registrati in Germania, Grecia e Ungheria, il lancio di SoftPos in Italia rappresenta un ulteriore importante risultato dei nostri investimenti in tecnologia e innovazione come Paytech leader in Europa”, ha commentato Filippo Signoretti, Merchant Solutions Director Italia di Nexi. “Per noi resta prioritario mettere a disposizione dei nostri partner e del mercato servizi e prodotti tecnologicamente all’avanguardia che supportino concretamente la digitalizzazione del Paese”.

Le caratteristiche di SoftPos

Oltre alla semplicità di utilizzo, tra i vantaggi di SoftPos, c’è la possibilità data all’esercente di avere un punto di incasso in aggiunta a quello principale, riducendo attese e code nel momento del pagamento.

La nuova soluzione di Nexi, infatti, potrà essere usata come Pos principale oppure aggiuntivo, per gestire momenti di maggiore affluenza in negozio, delivery o dovunque ci sia necessità di accettare pagamenti in mobilità, come ad esempio presso fiere ed eventi. Per chi è già cliente, potrà essere configurato anche come Pos di supporto, attivabile in pochi minuti direttamente dal portale Nexi Business.

SoftPOS è inizialmente disponibile per smartphone e tablet Android. I clienti di Intesa Sanpaolo che entro il 18 dicembre attiveranno il servizio dal portale esercenti Nexi Business potranno concorrere alla vincita di uno smartphone Samsung S23.

 

© Riproduzione riservata