Connettiti con noi

Business

Officine Maccaferri, sì all’accordo vincolante con Ambienta Sgr

Il leader italiano dell’ingegneria civile è stato venduto alla sgr specializzata in sostenibilità, che acquisirà la maggioranza del gruppo nel 2024

architecture-alternativo Credits: ambienta officine maccaferri

È stato trovato un accordo vincolante tra il fondo di Nino Tronchetti Provera e Carlyle, Man Glg e Stellex Capital Management, ovvero i fondi che si sono aggiudicati all’asta le Officine Maccaferri nel 2020. Il leader globale dell’ingegneria civile e ambientale sarà così acquisito dal gruppo Ambienta Sgr.

La società è stata investita quattro anni fa dal crollo dell’impero Maccaferri, iniziato dalla holding Seci. Dopo la domanda di concordato di continuità presso il Tribunale di Bologna, la palla è passata nelle mani dei nuovi azionisti, che hanno reso possibile l’esecuzione del piano concordatario dopo un aumento di capitale da 60 milioni di euro.

Tale concordato si è chiuso nel 2023. L’azienda, fondata nel 1879 e che conta 23 stabilimenti con un organico di circa 3.000 dipendenti ed è presente in oltre 130 Paesi del mondo, da allora è cresciuta: il giro d’affari è passato da 389 milioni di euro nel 2020 a 640 milioni nel 2022. L’obiettivo del nuovo azionista ora è quello di consolidare la presenza internazionale del gruppo presieduto da Sergio Iasi.

“Siamo fieri di poter collaborare con Ambienta per avviare Maccaferri verso una nuova fase di crescita e sviluppo, attraverso un ulteriore consolidamento della nostra presenza internazionale” ha commentato lo stesso Iasi, secondo quanto riportato da Ansa. Il Private Equity Chief Investment Officer e Founding Partner di Ambienta Mauro Roversi, invece, ha dichiarato: “Crediamo questa sia un’opportunità unica per intercettare il forte trend di investimento nelle infrastrutture previsto nei prossimi anni, e al contempo per rispondere alla crescente domanda di soluzioni durevoli ed ecosostenibili”.

Il closing dell’operazione, che secondo il Sole 24 Ore ha un valore superiore ai 500 milioni di euro, è atteso nel secondo trimestre del 2024: allora, Ambienta Sgr acquisirà Officine Maccaferri, per la quale si erano mossi anche fondi internazionali come Platinum, Towerbrook e Bain Capital. A spuntarla è stata però uno dei più grandi asset manager europei, interamente focalizzato sulla sostenibilità ambientale, fondato dall’imprenditore Nino Tronchetti Provera.