Connettiti con noi

Business

UniCredit torna sul territorio, lo stesso delle imprese

L’istituto lancia un nuovo assetto organizzativo che divide l’Italia in sette aree territoriali. Organizzazione più agile, decisioni più rapide e maggiore vicinanza al cliente gli obiettivi

UniCredit torna al territorio, o meglio sullo stesso territorio delle imprese. Il Consiglio di Amministrazione dell’istituto di credito ha infatti approvato il progetto finalizzato a mettere in atto un nuovo assetto organizzativo, una nuova struttura di comando. Un progetto che prevede, per l’Italia, la creazione di sette diverse aree territoriali (Nord-Ovest, Lombardia, Nord-Est, Centro-Nord, Centro, Sud, Sicilia). Per Federico Ghizzoni, amministratore delegato del gruppo, è la «nascita delle mini-banche». Organizzazioni legate al territorio (con i manager territoriali direttamente responsabili di tutta l’attività commerciale della banca e non dovranno più confrontarsi con i coordinatori delle divisioni) che avranno una migliore capacità di risposta ai bisogni dei clienti (leggi soprattutto piccole e medie imprese) attraverso un’organizzazione più agile, processi decisionali più rapidi e maggiore efficienza operativa. Senza contare naturalmente al «notevole» risparmio di costi.