Connettiti con noi

Business

Le Borse europee in rosso: spauracchio Grecia

I principali mercati del Vecchio continente perdono terreno, tra i peggiori la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib in calo di oltre il 2%

Sull’onda della crisi del debito Greco – ancora non c’è un piano di rientro e lo spazio di manovra si fa sempre più stretto – chiudono in calo tutte le principali Borse europee: Francoforte ha ceduto l’1,26%, Parigi l’1,33%, Londra lo 0,8%, mentre Milano archivia la giornata con una perdita del 2,1%.A Piazza Affari, come riportato da Borsa Italiana, la giornata è stata particolarmente pesante a causa anche dell’andamento del settore bancario. Lo spread è risalito in area 140 punti base con il rendimento del Btp decennale al 2,26% penalizzando in particolare gli istituti di credito. Mediolanum ha ceduto il 3,82% accelerando al ribasso dopo la notizia anticipata da Radiocor che il Tar del Lazio ha respinto il ricorso di Silvio Berlusconi contro il provvedimento di Banca d’Italia che impone la cessione della quota Fininvest eccedente il 9,9% in Mediolanum. Nel settore energetico, Eni è arretrata dello 0,94%, Enel dell’1,41% e A2a dell’1,59%.