Connettiti con noi

Business

Harmont & Blaine: Clessidra cede il 40% a Bassotto 2.0

Il fondo di private equity perfeziona la vendita di una parte del capitale al veicolo di investimento costituito e guidato da Riccardo Bruno. La maggioranza resta ai quattro fratelli fondatori. Cambio anche nella governance

Nuovo capitolo per il brand del bassotto. Il 40% del marchio di abbigliamento Harmont & Blaine è stato ceduto da Clessidra Private Equity Sgr a Bassotto 2.0, veicolo di investimento costituito e guidato da Riccardo Bruno, che rappresenta attraverso un club deal alcuni investitori privati. Il fondo Clessidra era entrato in Harmont & Blaine a fine 2014, contribuendo allo sviluppo dell’azienda e all’espansione del brand sui mercati internazionali.

Cambia anche la governance dell’azienda. Paolo Montefusco, uno dei quattro fratelli fondatori a cui resta il 60% del gruppo (gli altri sono Polo Montefusco, Domenico ed Enzo Menniti), assume l’incarico di amministratore delegato, mentre Riccardo Bruno diventa presidente.

“Si apre un nuovo importante capitolo per Harmont & Blaine e sono pronto a perseguire assieme ai miei fratelli, a Riccardo Bruno e ai soci tutti, nuovi traguardi e sfide”, ha dichiarato l’a.d. Montefusco. “Il nostro heritage italiano si intreccia con una visione internazionale. L’obiettivo è quello di raggiungere un’audience consapevole e alla ricerca di uno stile di vita positivo. Poter contribuire alla crescita dell’azienda che ho fondato assieme ai miei fratelli è per me un grande motivo d’orgoglio. Voglio inoltre ringraziare Clessidra e in special modo Marco Carotenuto e Giulio Torregrossa per l’apporto, il contributo e la passione conferiti in questi anni al progetto Harmont & Blaine”.

Credits Images:

Da sinistra, Domenico Menniti, Paolo Montefusco, Massimo Montefusco ed Enzo Menniti, i quatto soci fondatori di Harmont & Blaine (© Harmont & Blaine)