Calano i milionari in tutto il mondo: in Italia 121.000 in meno solo nel 2022

Secondo il Global Wealth Report di Ubs e Credit Suisse, tuttavia, entro il 2027 la ricchezza globale aumenterà del 38%

Ci sono meno milionari nel mondo, stando a quanto evidenziato dal nuovo Global Wealth Report redatto da Ubs e Credit Suisse. Nel bilancio che analizza lo stato della ricchezza in tutto il mondo, emerge che a guidare la classifica è ancora il Nord America seguito da Europa e Cina, ma negli ultimi 12 mesi il trend ha fatto registrare un segno meno.

Nel 2022, la ricchezza privata netta è diminuita del 2,4% (pari a 11.300 miliardi di dollari), assestandosi a fine anno a 454.400 miliardi. Al ribasso anche la ricchezza media per adulto calata del 3,6% (3.1968 dollari) e arrivata così a 84.718 dollari, mentre quella media globale è aumentata del 3% soprattutto grazie alla crescita della Cina. Tra i Paesi che hanno perso di più nel 2022 ci sono Stati Uniti, Giappone, Canada e Australia: Nord America ed Europa insieme hanno perso circa 10.900 miliardi di dollari, mentre in Asia sono state registrate perdite per 2.100 miliardi di dollari.

A farne le spese questa volta sono stati anche i milionari: il famoso 1% della popolazione più ricca al mondo ha visto calare la sua ricchezza del 44,5% e il numero complessivo dei Paperoni è diminuito di 3,5 milioni, arrivando in totale ora a 59,4 milioni di individui. Un calo che interessa anche l’Italia: secondo i dati, nel Belpaese sono stati registrati 121 mila milionari in meno solo nel 2022. Si è passati quindi dagli 1,4 milioni di persone con un patrimonio a superiore ai sei zeri ai circa 1,3 milioni alla fine dello scorso anno.

A pesare su questo calo della ricchezza globale, evidenzia il report redatto dalle due banche recentemente protagoniste di un importante fusione, sono l’alta inflazione e l’apprezzamento del dollaro statunitense rispetto ad altre valute: la resilienza dimostrata nel primo anno dell’era Covid-19, ha evidenziato Nannette Hechler-Fayd’herbe (chief investment officer della regione Emea e global head of economics research di Credit Suisse), non si è mantenuta nel 2022 e la tendenza si è invertita.

Tuttavia, secondo la ricerca si tratta solo di un calo episodico. La ricchezza globale pare infatti destinata ad aumentare nei prossimi 5 anni del 38%: raggiungerà i 629mila miliardi di dollari entro il 2027, con un conseguente aumento della ricchezza per adulto che salirà fino a 110.270 dollari e portando il numero di milionari in tutto il mondo a quota 86 milioni. A garantire questa ripresa sarà l’andamento positivo dell’economia e dei mercati, ma anche la sempre più crescente diseguaglianza nel mondo.

© Riproduzione riservata