Connettiti con noi

Business

Apple si adegua alle norme Ue: rivoluzione in arrivo per iPhone

L’azienda di Cupertino non è convinta delle soluzioni volute dalla Commissione, ma introdurrà novità nei suoi smartphone per adeguarsi al Digital Markets Act

architecture-alternativo Credits: iStock

Una rivoluzione controvoglia, ma pur sempre una rivoluzione è in arrivo per gli iPhone, smartphone tornati in testa al mercato dopo aver superato la concorrenza di Samsung. Apple ha infatti dovuto piegarsi alle volontà dell’Unione Europea e ha detto ok al rilascio di un nuovo sistema operativo che introdurrà novità vicine a quanto voluto dalla Commissione UE con il Digital Markets Act.

Il nuovo regolamento sui mercati digitali, approvato a luglio 2022 ed entrato in vigore lo scorso novembre, ha l’obiettivo di combattere le pratiche di mercato sleali e la concorrenza distorta da parte delle Big Tech. Siamo ufficialmente nei sei mesi di tempo consentiti alle aziende per adeguarsi alle nuove regole, altrimenti scatteranno delle sanzioni fino al 20% del fatturato. Ma cosa chiede l’UE?

L’ok arrivato da Apple, a denti stretti come sottolinea il Sole 24 Ore, riguarda il rilascio di un nuovo sistema operativo per iPhone (iOS 17.4) che smonterà la rigidità di Apple introducendo nei suoi dispositivi degli Store alternativi, servizi di pagamento concorrenti ad Apple Pay e altre modifiche previste dal DMA. Novità che stravolgono le rigide regole che l’azienda di Cupertino ha seguito nel corso degli ultimi 17 anni.

La rivoluzione inizierà a partire dal prossimo marzo, ma nella nota diffusa dal colosso americano si avverte tutta la ritrosia con la quale viene portata avanti: “In tutte queste modifiche, Apple sta introducendo nuove protezioni che riducono, ma non eliminano, i nuovi rischi che il DMA comporta per gli utenti dell’UE” si legge nella nota ripresa dalla testata. E ancora: “Le nuove opzioni per le app degli sviluppatori dell’UE creano nuovi rischi per gli utenti e i loro dispositivi Apple – riferiscono – Apple non può eliminare questi rischi, ma entro i vincoli del DMA, l’azienda adotterà misure per ridurli“.

Leggi anche: Anche Apple è pronta a lanciarsi sull’intelligenza artificiale generativa

Per l’UE, viene sottolineato, è una nuova vittoria dopo quella del connettore di ricarica Usb-C che ha soppiantato il lightning sui nuovi iPhone. Nonostante le novità che è costretta ad introdurre, come ad esempio le nuove API che consentiranno di sviluppare nuovi servizi di pagamento contactless, Apple può contare sulla fidelizzazione dei propri utenti, normalmente restii ad abbandonare i servizi proposti dalla Mela.

Fonte: Sole 24 Ore