Eataly e Andrea Guerra ai saluti

Andrea Guerra (© LaPresse)

Dopo il passo indietro del fondatore Oscar Farinetti, che ha lasciato le redini dell’azienda ai figli, un’altra figura di rilievo si appresta a lasciare Eataly. Si tratta di Andrea Guerra, ex numero uno di Luxottica, che nell’ottobre 2015 aveva assunto la presidenza esecutiva del gruppo fondato da Farinetti.

L’addio, però, non sarà immediato. Nonostante una fonte riportata dall’agenzia Reuters dava l’addio del manager nei prossimi giorni, il fondatore di Eataly – confermando l’uscita di Guerra – ha però fatto capire che il presidente resterà in carica per tutto il 2020. “Si è completato un percorso di cinque anni, oggi Eataly ha una sua struttura manageriale e può gestire il ricambio”, ha affermato Farinetti al Corriere della Sera .

E mentre l’imprenditore si defila da Eataly per valutare “nuove opportunità di business”, crescono le responsabilità per i figli: Nicola Farinetti assumerà l’incarico di Ceo di Etaly; Andrea, il più giovane, si occuperà delle aziende agricole, mentre Francesco accompagnerà il padre in Green Pea, il nuovo progetto che sarà lanciato il prossimo agosto. 

+L'INTERVISTA DI BUSINESS PEOPLE AD ANDREA GUERRA+