Un particolare della residenza di Massimiliano e Doriana Fuksas

Com’è la casa di un designer di interni di fama internazionale? Dove vivono gli architetti dei quali siamo abituati a vedere le opere, quelle concepite per le vite degli altri? Se vi siete mai posti queste domande, quest’anno il Salone del mobile (a Rho Fiera fino a domenica 13 aprile) è il luogo giusto per trovare le risposte. Dove vivono gli architetti è la mostra dedicata alle abitazioni private dei grandi nomi internazionali del design e dell’arredo che racconta in esclusiva “le stanze” private di otto protagonisti della scena internazionale: Shigeru Ban, Mario Bellini, David Chipperfield, Massimiliano e Doriana Fuksas, Zaha Hadid, Marcio Kogan, Daniel Libeskind e Bijoy Jain/Studio Mumbai. L’evento prende le mosse dalla convinzione che tra tutte le discipline progettuali, l’architettura domestica sia quella più ricca di sviluppi e più aperta alla sperimentazione, con le residenze abitate dai massimi architetti contemporanei espressione di una visione e di una poetica architettonica esemplificativa della cultura dell’abitare oggi. La curatrice della mostra, Francesca Molteni, è stata accolta nelle abitazioni private dei designer, ne ha filmato gli esterni e gli ambienti, ha intervistato ciascuno di loro sull’ispirazione e le scelte che hanno guidato il loro percorso progettuale e professionale. Con Davide Pizzigoni ha quindi ideato il percorso fatto di video, immagini, suoni, testimonianze e ricostruzioni dal vivo. Il risultato è uno spazio espositivo interattivo attraverso il quale scoprire la cultura dell’abitare, le scelte e le ossessioni degli architetti.